Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Grillo a Roma, i big del M5S in pellegrinaggio dal fondatore

colonna Sinistra
Giovedì 21 aprile 2022 - 15:35

Grillo a Roma, i big del M5S in pellegrinaggio dal fondatore

L'agenda degli incontri

Grillo a Roma, i big del M5S in pellegrinaggio dal fondatore
Roma, 21 apr. (askanews) – Beppe Grillo a Roma riprende il centro della scena nelle vicende del Movimento 5 stelle. Dopo una cena serale con il presidente della Camera Roberto Fico e con il leader stellato Giuseppe Conte, stamattina il fondatore e garante del M5S ha visto l’ex ministro della Giustizia Alfonso Bonafede e il ministro dell’Agricoltura Stefano Patuanelli, poi i capigruppo parlamentari Davide Crippa e Mariolina Castellone, e la giornata prosegue con una processione di big o ex big all’Hotel Forum, tradizionale punto d’appoggio romano di Grillo. Nell’agenda dei colloqui l’attualità politica: guerra, inflazione, problemi legati all’energia e questioni interne del Movimento. Il garante e fondatore del Movimento mancava dallo scorso febbraio, quando era ancora caldo lo scontro fra Conte e il suo maggiore critico/rivale, Luigi Di Maio (oggi in Africa per una missione governativa), ma soprattutto bisognava definire, con i legali e il notaio del movimento, le strategie per far fronte alle conseguenze delle azioni legali che hanno a lungo paralizzato la vita amministrativa dei 5 stelle. Ora lo Statuto e la leadership sono stati rivotati, ma le azioni legali continuano e resta viva la minaccia di una paralisi legale che potrebbe arrivare al blocco delle liste per le elezioni amministrative se non addirittura alle prossime politiche. Si tratterebbe di un caso senza precedenti nella storia della Repubblica per un partito di governo (peraltro tuttora quotato in doppia cifra nei sondaggi). Grillo nel frattempo ha ripreso da tempo a farsi vivo dal suo blog personale e sui social network rilanciando i temi a lui cari: la transizione energetica, l’integrazione dei poli strategici dell’industria e dei servizi, l’iniziativa europea per il reddito universale.


“Abbiamo parlato – ha spiegato ai microfoni del Fattoquotidiano.it Bonafede, lasciando l’hotel romano che ospita Grillo – del Movimento 5 stelle, del momento che stiamo vivendo in generale: è sempre un piacere incontrare Beppe e confrontarmi con lui”. Quanto all’ipotesi che Grillo e il suo blog tornino centrali nella comunicazione dei 5 stelle, l’ex guardasigilli si è limitato a smentire che a colazione se ne sia parlato, non che la questione sia sul tavolo: “No no, ci siamo confrontati su tanti temi…”.



La linea ufficiale, confermata da più fonti stellate qualificate, sia vicine a Grillo che ai vertici parlamentari e governativi, per ora è quella enunciata da Bonafede: confronto fra il garante e i maggiorenti del Movimento su temi vari di attualità, senza conseguenze sull’organizzazione interna o sulla collocazione del Movimento nella maggioranza che sostiene il governo Draghi. “Ma gira insistentemente la voce – racconta un deputato M5S – di una trattativa per sfruttare la visibilità del blog di Grillo pubblicando lì dei post che interessano al Movimento. E che il Movimento pagherebbe il blog di Grillo per questo uso degli spazi”. Una voce, dice però un senatore di lungo corso, “che girava da un anno, è un anno che si sta valutando. Si parlava del blog di Grillo come veicolo dei gruppi, ma non se n’è fatto ancora niente”.


Bar/Int2



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su