Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Fedriga: abolire la quarantena per chi ha fatto terza dose

colonna Sinistra
Mercoledì 29 dicembre 2021 - 07:21

Fedriga: abolire la quarantena per chi ha fatto terza dose

"Se gli esperti sono d'accordo"

Roma, 29 dic. (askanews) – “Se gli esperti sono d’accordo, aboliamo del tutto la quarantena”. Massimiliano Fedriga, governatore del Friuli Venezia Giulia e presidente della Conferenza delle Regioni, esprime, in un’intervista a Repubblica, un giudizio positivo sui provvedimenti a cui sta pensando l’esecutivo promuovendo “nuova organizzazione della macchina, incentrata non più sul tracciamento ma su una vaccinazione ancora più spinta e su una modifica delle regole dell’isolamento”. Il governatore va oltre l’ipotesi di riduzione a cinque giorni del periodo di permanenza forzata a casa per i contatti dei positivi: “Se si potesse ampliare ancora di più questo beneficio, a solo vantaggio dei vaccinati con tre dosi, sarei felice. Ma solo nel rispetto del parere degli scienziati”.


La premessa del ragionamento di Fedriga è che “è ormai illusorio pensare di riuscire a tracciare ogni contatto. Inutile la corsa al tampone, se non per i sintomatici. E sarebbe ora di dirottare altro personale sanitario sui vaccini, per non disperdere le forze. In sintesi, sarebbe assurdo affrontare l’emergenza come un anno fa. Quando erano appena arrivati i vaccini e c’era una variante diversa. Serve capacità e rapidità nel riadattare la macchina”. “Vediamo cosa viene fuori dal lavoro del comitato tecnico scientifico e dal Cdm – aggiunge -. Io, per forma mentis, mi affido al parere degli esperti. Ma mi sembra che gli atti al vaglio del governo stiano dentro quest’ottica. Sì, mi convincono”. Allentare le regole delle quarantene? “Sembra che la variante Omicron abbassi nettamente il rischio di malattia grave per chi è immunizzato. Per questo ritengo corretto ridurre il periodo di isolamento per i contatti stretti dei positivi. Negli Stati Uniti questo termine, per chi ha fatto anche il booster, è stato anzi azzerato. Se gli scienziati fossero d’accordo, sarei felice si facesse anche in Italia”, conclude.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su