Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • ‘Ndrangheta in Lombardia, Pd: urge cambio di passo nelle istituzioni

colonna Sinistra
Martedì 16 novembre 2021 - 17:24

‘Ndrangheta in Lombardia, Pd: urge cambio di passo nelle istituzioni

Orsenigo e Girelli: ha inquietante capacità di infettare tutto

‘Ndrangheta in Lombardia, Pd: urge cambio di passo nelle istituzioni
Milano, 16 nov. (askanews) – “I 54 fermi per ‘Ndrangheta tra Como e Varese, collegati ai 50 arresti in Calabria e Toscana, sono la prova che la mafia è saldamente tra di noi, qui in Lombardia, e ha l’inquietante capacità di infettare il tessuto economico e le strutture politiche. La gravità della situazione e del ripetersi di episodi di questo genere richiede un cambio di passo urgente da parte delle istituzioni a tutti i livelli: regionale e locale”. E’ quanto hanno dichiarato in una nota i consiglieri regionali del Partito Democratico, Angelo Orsenigo e Gian Antonio Girelli, membri della Commissione Speciale Antimafia di Regione Lombardia.


“La repressione non basta, serve che le istituzioni scendano davvero in campo: dobbiamo investire di più sulla formazione del personale amministrativo in modo che sia in grado di riconoscere e segnalare gli illeciti” hanno continuato i due esponenti dem, aggiungendo che “è tempo di dare gli strumenti agli imprenditori onesti di denunciare alle autorità, in totale sicurezza, e poi dobbiamo puntare sull’approvazione di leggi che siano efficaci”.



“Mentre non abbiamo dubbi sull’integrità morale della stragrande maggioranza degli amministratori dei Comuni lombardi, sapere che sindaci o assessori siano collusi con il crimine organizzato è inaccettabile” hanno proseguito Orsenigo e Girelli, sottolineando che “dovere della politica è alzare ulteriormente lo standard di selezione di una classe dirigente libera e trasparente: anche un solo amministratore corrotto getta ombra su chi si dedica a servire la comunità in modo retto”. “Non possiamo permettere – hanno concluso – che casi di questo tipo diffondano tra i cittadini sfiducia verso le istituzioni”.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su