Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • “Fa paura la destra che non rompe con il fascismo” (Letta)

colonna Sinistra
Martedì 12 ottobre 2021 - 09:22

“Fa paura la destra che non rompe con il fascismo” (Letta)

"Per Meloni me lo spiego, ma per Salvini?"

“Fa paura la destra che non rompe con il fascismo” (Letta)
Roma, 12 ott. (askanews) – Il segretario del Pd Enrico Letta, non capisce “perché Salvini e Meloni non riescano a condannare e basta” la violenza fascista “senza fare distinguo o dire ‘ma anche'”. Letta chiede al governo di sciogliere Forza Nuova e in una intervista alla Stampa spiega: “Mi ha colpito molto il dibattito che è seguito ai fatti di sabato scorso, pieno di nodi non sciolti: il fatto che ancora oggi ci sia chi dice no alla violenza squadrista ma no anche a qualcos’altro, come se serva sempre aggiungere un altro concetto, per compensare. Vuol dire che un certo schema non è superato e questo mi suscita angoscia e tristezza”.


Per Giorgia Meloni non si può nemmeno parlare di matrice fascista? “Una frase infelice, un gravissimo errore, che riporta indietro le lancette dell’orologio, anche rispetto a un percorso che stava cercando di fare – risponde -. La matrice è chiarissima, questo è squadrismo fascista e il fatto di non riuscire a condannarlo e punto, senza tentennamenti, mi fa pensare. E aggiungo che questo non c’entra nulla con il Green Pass o con il malessere sociale, proprio nulla”. “Vuol dire che esiste un legame con una parte di elettorato che non considera il fascismo come il male assoluto – aggiunge -. Non riesco a vederla in modo diverso. Ma per Meloni posso capire, c’è un legame diretto, c’è la fiamma nel loro simbolo, per la Lega no: ai tempi di Bossi tutto si poteva dire tranne che avessero connivenze di questo tipo. Mi chiedo francamente a cosa serva a Salvini questo tipo di atteggiamento”.



Secondo Letta “è evidente che, dopo il gesto criminoso compiuto dai capi di Forza Nuova, quell’organizzazione è fuorilegge: quello che è successo è inequivocabile e deve portare allo scioglimento. Lanciamo un appello a tutti i partiti, non abbiamo intenzione di trasformare questo atto parlamentare in un atto di parte, non lo facciano nemmeno gli altri. Non vogliamo essere solo noi i guardiani della Costituzione. Ma, se ci costringeranno, lo saremo”.


Vep/int5



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su