Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Maltempo, De Poli: danni in Veneto e agricoltura in ginocchio

colonna Sinistra
Mercoledì 28 luglio 2021 - 16:09

Maltempo, De Poli: danni in Veneto e agricoltura in ginocchio

Governo intervenga

Roma, 28 lug. (askanews) – “La grave ondata di maltempo che ha colpito il Veneto e, in modo particolare, le province di Padova, Vicenza, Treviso e Venezia, ha creato danni significativi e sta mettendo in ginocchio il comparto agricolo già pesantemente colpito dalla crisi. Secondo Coldiretti e CIA si stimano danni per decine di milioni di euro. E’ indispensabile un intervento del Governo”: lo afferma il senatore UDC Antonio De Poli che annuncia un’interrogazione parlamentare indirizzata al presidente del Consiglio dei ministri con cui “chiederò al Governo di dichiarare, così come è stato richiesto, fra l’altro, dal presidente della Regione Luca Zaia, di dichiarare lo stato di calamità. Il Veneto si è svegliato flagellato dal maltempo: sto seguendo in queste ore l’evolversi della situazione. Vento e pioggia hanno colpito l’Alta Padovana: a Carmignano di Brenta è stato subito attivato il COC, il Centro operativo comunale, con vigili del fuoco, forze dell’ordine e volontari delle Protezione civile che hanno reagito tempestivamente per fronteggiare l’emergenza; mentre a Piazzola sul Brenta sono stati danneggiati il patrimonio arboreo e le vetrate delle finestre d’epoca di Villa Contarini.


Colpiti anche i Colli Euganei, la zona termale e la Bassa Padovana. Nella zona tra Montagnana e Monselice, ad esempio, sono andate completamente distrutte le serre e la grandine ha danneggiato pesantemente le colture. Così come ha chiesto il direttore di CIA Padova, Maurizio Antonini, al Governo chiediamo di aumentare il contributo a favore dell’assicurazione del raccolto e delle piante, presente nel Programma di sviluppo rurale 2014-2020, utilizzando i fondi della nuova PAC (Politica agricola comune). Dobbiamo aiutare le imprese che ricorrono a polizze assicurative contro i rischi derivanti da fenomeni atmosferici, purtroppo, fra l’altro, sempre più frequenti.



La tempesta di grandine ha danneggiato anche Vicenza, Lonigo, il Bassanese e l’Est vicentino: addirittura a San Germano dei Berici (Vicenza) la furia del vento ha scoperchiato la palestra della scuola elementare. Nel Trevigiano le comunità più colpite sono Asolo, Cornuda, Caerano: anche in questo caso alberi caduti e black out elettrici hanno provocato notevoli disagi ai cittadini. Chiedo al Governo di valutare un intervento per aiutare le comunità colpite e soprattutto il comparto agricolo”.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su