Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • De Carlo (Fdi): difendere made in Italy da aggressione Nutriscore

colonna Sinistra
Giovedì 10 giugno 2021 - 11:32

De Carlo (Fdi): difendere made in Italy da aggressione Nutriscore

Discussione in Senato su mozioni a favore tutela agroalimentare

De Carlo (Fdi): difendere made in Italy da aggressione Nutriscore
Roma, 10 giu. (askanews) – “Fratelli d’Italia vota a favore della propria mozione a difesa della nostra identità e diversità dall’aggressione del Nutriscore, attraverso il quale si vuole omologare gesti e abitudini a danno dei nostri prodotti d’eccellenza. Noi non siamo contro le altrui scelte ma non vogliamo che venga demonizzato il Made in Italy. Siamo un’opposizione patriottica, siamo per l’Europa dei popoli contro l’Europa della finanza e dei pochi e anche per questo crediamo che non bastino enunciazioni di principio ma che serva una vera e propria presa di coscienza”. Lo afferma in dichiarazione di voto il senatore di Fratelli d’Italia Luca De Carlo, responsabile nazionale del Dipartimento Agricoltura di FdI, durante la discussione in Aula delle mozioni a favore della promozione e tutela dei prodotti agroalimentari italiani.


“Non vogliamo un vino che non sia vino – osserva De Carlo – la carne vegetariana, il consumo delle cavallette e la creazione di cibi in laboratorio. E che per la sperimentazione del sistema proposto dall’Italia Nutriinform vogliamo che i costi non siano a carico dei produttori ma dello Stato. Abbiamo una precisa idea di ambiente la cui tutela è data in primo luogo dai nostri agricoltori, custodi della nostra tradizione, e non da chi oggi si scopre paladino della transizione ecologica quando in passato si girava dall’altra parte sui temi della tutela ambientale”.



“Anche gli ideali si realizzano attraverso il cibo – conclude De Carlo – siamo a favore della conservazione e della diversità che rappresenta il vero caposaldo della tradizione e della tutela e per questo continueremo nella battaglia di cui siamo stati i primi artefici”.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su