Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Draghi: bene Biden, va ascoltato il grido di milioni di persone

colonna Sinistra
Venerdì 7 maggio 2021 - 23:33

Draghi: bene Biden, va ascoltato il grido di milioni di persone

Accelerare vaccinazioni e aumentare produzione, stop blocchi a export
Draghi: bene Biden, va ascoltato il grido di milioni di persone

Porto, 7 mag. (askanews) – Di fronte al “grido” che viene da milioni di persone che stanno morendo perchè non possono permettersi un vaccino l’Europa non può voltare la testa. E’ quanto ha detto, secondo quanto si apprende, il presidente del Consiglio Mario Draghi, intervenendo nel corso della cena di lavoro al Social summit di Porto.

Per Draghi va raggiunto un obiettivo generale: accelerare le vaccinazioni e garantirle anche ai Paesi più poveri, aumentando la produzione e rimuovendo i blocchi all’export da parte di alcuni Paesi.

In questa ottica, Draghi vede “con favore” la proposta del presidente americano Joe Biden sui brevetti. Del resto, ha sottolineato, siamo di fronte a un “evento unico”: quello di milioni di persone che non sono in condizione di acquistare i vaccini e che per questo stanno morendo. Un dramma che non può non avere risposte. E dalle case farmaceutiche che hanno ricevuto “finanziamenti enormi” dai governi, ha detto, ci sarebbe quasi da aspettarsi che ne restituissero almeno una parte a chi ha bisogno.

Secondo esperti del settore, ha spiegato, una soluzione in questo senso sarebbe possibile, se “temporanea e ben congegnata”. E non rappresenterebbe un disincentivo per l’industria farmaceutica. Però, perchè sia “realistica”, devono essere affrontati e definiti due ulteriori problemi: la sicurezza della produzione e l’incredibile complessità del processo produttivo.

Come europei, è stato l’appello del presidente del Consiglio, non possiamo “ignorare” questo problema. Sappiamo che le risorse finanziarie non sono e non saranno mai sufficienti. Ma il “grido” risuona.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su