Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Sud, Orlando: criterio divisione fondi perpetua disuguaglianze

colonna Sinistra
Martedì 23 marzo 2021 - 17:12

Sud, Orlando: criterio divisione fondi perpetua disuguaglianze

Compito Draghi fa tremare polsi, superare gap

Palermo, 23 mar. (askanews) – “Il 34% di ripartizione delle risorse, determinato sulla base del criterio capitario, non vale a superare le disuguaglianze sociali e territoriali del nostro Paese. Anzi, non fa altro che perpetuare le disuguaglianze”. Lo ha detto il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, intervenendo all’incontro on line organizzato dal Ministero del Sud sulla spesa dei fondi del Next Generation Ue.

“Noi siamo una regione a statuto speciale – ha detto Orlando -. Allora, o eliminiamo la specialità o la rendiamo non incompatibile con i diritti dei cittadini siciliani. Utilizziamo questo momento politico di sospensione di una tradizionale dialettica politica per fare un sano tavolo istituzionale tra Governo nazionale, Governo regionale, il sistema di autonomie locali non per eliminare la specialità ma per non renderla incompatibile con gli interessi di sviluppo della nostra regione e della mia città. L’Europa ci invita a un’operazione di straordinaria importanza in cui la grande disuguaglianza tra nord e sud ricorda quella tra Germania est ed ovest. Il presidente Draghi ha un compito da far tremare i polsi, usare i fondi europei per superare le disuguaglianze”.

Quindi anche il sindaco di Palermo, come il collega di Catania Pogliese, ha rilanciato la necessità di essere messi nelle condizioni di sfruttare le risorse che vengono destinate agli enti locali: “Non date risorse al comune di Palermo – ha detto – se non fate riforme che consentono di utilizzarle. Noi non siamo disponibili a prendere in giro i cittadini con la fiera delle risorse”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su