Header Top
Logo
Martedì 26 Ottobre 2021

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Anarchici boicottano Lega a Bologna, Borgonzoni: sostegno da cittadini

colonna Sinistra
Domenica 15 dicembre 2019 - 18:52

Anarchici boicottano Lega a Bologna, Borgonzoni: sostegno da cittadini

"Solidarietà di tanti miglior risposta all'odio dei democratici"

Bologna, 15 dic. (askanews) – “Ringrazio quel cittadino che si è ribellato all’anarchico che gli ha detto: “Siamo qui per evitarle di vomitare”. Ringrazio il Professore che, dopo aver saputo del tentativo di boicottaggio degli ‘anarchici’, è arrivato apposta al nostro banchetto Lega di via Marconi, a Bologna, per portarci la sua solidarietà. Sono vicina e abbraccio con tutto il cuore la nostra anziana simpatizzante alla quale un’anarchica si è rivolta augurandosi che “agli elettori leghisti manchino ancora pochi anni”. Ringrazio chi non si è fatto intimidire da frasi del tipo: “Sparategli”, “Bologna è piccola”, “Vi abbiamo visto”. Ringrazio chi ha affrontato derisioni, offese, attacchi verbali. Ringrazio chi ha superato la barriera umana (e per fortuna che loro sono quelli che non vogliono né muri né barriere) che voleva impedire ai nostri militanti di illustrare il nostro programma e le nostre idee e di raccogliere firme per le nostre battaglie. Il coraggio di chi oggi è venuto ai nostri banchetti, nonostante le minacce di questi personaggi, è il miglior antidoto all’odio, cieco, smisurato, insignificante, di chi – avendo perso ogni argomento – non ha altro modo che la violenza, anche verbale, per farsi sentire. La miglior risposta a questi fantomatici ‘anarchici’ – gli stessi che provavano a impedire a tanti cittadini e famiglie l’accesso al Paladozza il 14 novembre scorso – l’ha data la testimonianza e l’indignazione di tante persone che, in maniera pacifica, silenziosa, sono scese in strada per manifestarci il loro sostegno e per dire no all’ostracismo di pochi. Per dire no a chi – nel terzo millennio – tenta di tappare la bocca a una forza politica. E poi i fascisti saremmo noi… Avanti tutta, per liberare Bologna e l’Emilia Romagna da chi la vorrebbe riportare ad anni bui. Viva la democrazia, viva la libertà!”. Così Lucia Borgonzoni, candidata alla presidenza della Regione Emilia Romagna, dopo le intimidazioni di “anarchici e anarchiche” questa mattina al banchetto Lega di via Marconi a Bologna.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra