Header Top
Logo
Sabato 24 Agosto 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Clima, Blog M5s denuncia: emergenza ozono in Pianura Padana

colonna Sinistra
Domenica 7 luglio 2019 - 16:21

Clima, Blog M5s denuncia: emergenza ozono in Pianura Padana

Livello inquinamento impressionante e senza precedenti

Roma, 7 lug. (askanews) – “In questi giorni l’inquinamento dell’aria ha raggiunto dei livelli impressionanti e senza precedenti in molte regioni italiane, in particolare in Pianura Padana. Guardate la mappa, guardate la macchia rossa! La macchia rossa sono i livelli di ozono. L’ozono è un gas tossico che si forma dalla reazione degli ossidi di azoto con la luce solare”. Lo scrive sul Blog delle Stelle il deputato del MoVimento 5 Stelle Alberto Zolezzi.

“Io sono medico pneumologo e posso dire che questi livelli di ozono possono raggiungere degli effetti sulla salute ancora da definire. Sicuramente un irritante delle vie respiratorie, degli occhi, può causare crisi asmatiche. È stato superato il livello d’allarme, vuol dire che i cittadini devono essere informati di tutto questo e purtroppo non lo sono stati abbastanza. Quello che può succedere, ripeto, con questi livelli al momento non è ancora valutabile.

“Come Governo – prosegue- abbiamo messo 400 milioni di euro per la qualità dell’aria in Pianura Padana, abbiamo fatto il Decreto Crescita con i crediti d’imposta per risparmiare energia dagli edifici, stiamo bloccando le trivelle, spingeremo anche in base a questi dati gravissimi sulla qualità dell’aria perché questi soldi vengano tolti dal patto di stabilità europeo nel conteggio del deficit. Però anche i Comuni, anche le Regioni devono fare la loro parte e possono emanare ordinanze urgenti per limitare le emissioni ed evitare che questi livelli di inquinanti impressionati peggiorino perché soprattutto i bambini e soprattutto il nostro futuro piò subire dei gravi effetti. Per questo vi invito a informarvi su questa grave emergenza ambientale, vi invito a sollecitare i vostri sindaci ad agire e a ridurre le emissioni. Ne va della nostra salute e del nostro futuro”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su