Header Top
Logo
Giovedì 17 Giugno 2021

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Avvenire attacca Salvini, poi chiarimento su Radiopadania

colonna Sinistra
Martedì 20 settembre 2016 - 12:32

Avvenire attacca Salvini, poi chiarimento su Radiopadania

Quotidiano della Cei: giù le mani dai Papi Francesco e Benedetto
20160920_123229_56041F4D

Milano, 20 set. (askanews) – Un duro attacco del direttore di Avvenire, Marco Tarquinio, al segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, è stato pubblicato stamani dal quotidiano della Cei, seguito da un chiarimento stamani ai microfoni di Radio Padania tra i due contendenti. Oggetto della disputa è il tema dell’immigrazione, sul quale il leader leghista dissente da Papa Francesco ed evidenzia la distanza dal predecessore Benedetto XVI.

“La pretesa di giocare ‘politicamente’ con i Papi, mettendoli propagandisticamente gli uni contro gli altri e facendo addirittura la caricatura del loro magistero non può lasciare indifferenti e impedisce di lasciar correre”, ha scritto Tarquinio. “La faccia finita di mettersi addosso i Papi e di mettere loro mani e parole addosso. Non si va così in paradiso Neppure nel paradiso degli ignoranti, e tantomeno in quello, solo elettorale, dei politici” ha aggiunto.

“Il mio Papa è Bendetto, ricordo le sue parole scolpite nel mio piccolo cervello: ‘Prima del diritto a emigrare va affermato il diritto a non emigrare’, poi la storia ci insegnerà perché e per come si è dimesso, magari se le è dimenticate il direttore di Avvenire. Andrà in paradiso Papa Benedetto? Lo stesso ha detto il Dalai Lama, ma non andrà in Paradiso neanche lui, non come il direttore di Avvenire”, ha replicato stamani Salvini ai microfoni dell’emittente leghista.

A quel punto lo stesso Tarquinio è stato contattato e si è confrontato in diretta con Salvini: “Sul diritto a non emigrare siamo d’accordo, il problema è che bisogna incidere sulle cause e nel frattempo rispondere all’emergenza umanitaria”, ha detto il giornalista.

“Gli irregolari li teniamo tutti qua?” ha quindi chiesto Salvini. “Andrebbero accolti nei campi ai margini delle zone di guerra e nel Nord Africa con sportelli dell’Unhcr e il trasferimento con corridoi umanitari” per chi ne ha diritto, ha risposto Tarquinio. “Su questo siamo d’accordo, nel frattempo bisogna bloccare. Se Renzi porta domani mattina un provvedimento del genere in Parlamento lo voto”, ha concluso Salvini.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra