Header Top
Logo
Domenica 24 Ottobre 2021

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Orfini: Marino si chiuda in operoso silenzio, accelerare svolta

colonna Sinistra
Venerdì 2 ottobre 2015 - 10:31

Orfini: Marino si chiuda in operoso silenzio, accelerare svolta

Sindaco lo giudicaranno i romani, Pd vuole ora risultati concreti
20151002_103104_A260FC5E

Roma, 2 ott. (askanews) – Premesso che anche se “io non sono credente, il Papa com’è noto è infallibile e io non potrei mai dargli suggerimenti” a Roma e in Campidoglio “ora bisogna fare altro: non creare polemiche e pensare a lavorare”. Perchè “le polemiche ci allontanano dalla vita dei cittadini” mentre “serve un salto di qualità”. E allora “la Giunta si chiuda in un operoso silenzio e non si distragga tempo al Giubileo”. Parola del presidente del Pd Matteo Orfini, commissario romano del partito guidato da Matteo Renzi.

“Alcune cose – ha detto Orfini intervistato dal Corriere della Sera sulla tenuta della Giunta Marino e sulle polemiche con Papa Francesco- stanno migliorando: penso alla pulizia della città. Ma bisogna accelerare. Ed evitare di creare polemiche, pensare a lavorare. Il Pd governa ovunque: siamo noi responsabili del processo di cambiamento. Trasporti, rifiuti, periferie: chi guida la città deve parlare coi risultati”. Ed allora, “niente polemiche: non commento le trasferte di Marino. Perché il tema, per me, sono i romani che per ore rimangono nel traffico, quelli che aspettano l’autobus, quelli che vivono in periferia”.

“Noi – ha sottolineato ancora il numero uno del Pd romano- dobbiamo rilanciare la Capitale: stabilire un patto con i cittadini, lavorare con le associazioni di categoria, con i sindacati”. E se Marino ha limiti d’empatia con Roma “devono dirlo i romani” perchè “i sondaggi lasciano il tempo che trovano”. Mentre “io ai romani dico che il Pd ha affrontato seriamente i guai al proprio interno e adesso garantirà soluzione ai problemi di Roma”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su