La Banca centrale Svizzera: assicurate "ingenti liquidità", arginata la crisi Credit Suisse - askanews.it
Esci

Perez vince il Gp d’Azerbaijan, fuori Verstappen e Hamilton

Vettel secondo, poi Gasly e Leclerc

GIU 6, 2021 -

Formula1 Roma, 6 giu. (askanews) – Incredibile epilogo del Gp dell’Azerbaijan, sesta prova del mondiale di Formula1 sul circuito di Baku. Vince la Red Bull di Sergio Perez, ma a due giri dalla fine, con la corsa in controllo, Verstappen è tradito dalla gomma posteriore sinistra e va a sbattere sul muretto del rettilineo d’arrivo. Safety car e ripartenza con il messicano in testa. Alla ripresa lungo di Hamilton che rientra ultimo chiudendo sedicesimo la gara. Vettel, Gasly e Leclerc arrivano nell’ordine. Sainz ottavo. Una gara dominata dalle Red Bull con Hamilton a guardare a distanza. Il primo momento cardine del GP in Azerbaijan è il crash di Lance Stroll la cui posteriore sinistra cede all’improvviso forse a causa di qualche detrito. Red Bull che ripartono davanti a tutti tenendo a distanza Hamilton e arginando l’ottima rimonta di Vettel. Ma a sette giri dal termine anche Verstappen lamenta un cedimento della posteriore sinistra, forse per un cedimento della gomma.Bandiera rossa con l’olandese che scende furioso dalla sua auto che sbatte sul muretto. Vince Perez, seconda vittoria in carriera dopo quella del Sakhir della scorsa stagione, davanti a Vettel, sicuramente MVP di giornata davanti a Gasly sul podio e alla Ferrari di e Leclerc. Poi Norris, che si difende negli ultimi due giri davanti ad Alonso, al sorprendente Tsunoda con l’Alphatauri, Sainz, Ricciardo e all’Alfa Romeo di Raikkonen, anche lui in zona punti. Nella classifica generale del mondiale non cambia nulla: Verstappen, 105, ed Hamilton, 101 rimangono fermi e senza punti. Adx/Int5