Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Mercoledì 23 novembre 2022 - 18:50

Temakinho sostiene l’associazione D.I.Re

In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Temakinho sostiene l’associazione D.I.Re
Roma, 23 nov. – In occasione della “Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne”, il prossimo 25 novembre, alle ore 18:30 presso Temakinho di Milano Magenta in via Boccaccio, 4 si darà vita a “Mais Amor Talks”, l’interessante incontro dove l’attivista e formatrice Irene Facheris, insieme alla giornalista Serena Savardi si confronteranno sul delicato tema della violenza sulle donne: psicologica, fisica ed economica.


Per l’intera giornata, Temakinho, lancia la sua nuova iniziativa sociale in cui devolverà 1 euro ad ospite, presente a pranzo o cena, nei suoi ristoranti in Italia, a favore e sostegno dell’associazione D.i.Re. –  Donne in Rete contro la violenza – Rete nazionale antiviolenza che dal 2008 opera sul territorio italiano con oltre 100 centri antiviolenza e più di 50 case rifugio, ascoltando ogni anno circa 21mila donne.



Temakinho non è solo una realtà rinomata nel mondo della ristorazione, presente con 14 ristoranti sul territorio italiano e uno a Lione, ma ha anche da sempre l’obiettivo di promuovere e dare il proprio contributo al cambiamento positivo della nostra società.  Da tempo, infatti, insieme a tutto il Gruppo, si impegna non solo a rafforzare il legame con le comunità ma a concretizzare sempre di più attività di supporto sociale e solidale. La volontà di costruire progetti che portino valore si inserisce nel percorso di impegno e responsabilità del brand e dell’azienda.


La raccolta fondi lanciata da Temakinho verrà nuovamente annunciata agli ospiti presenti durante il talk in cui l’attivista Irene Facheris racconterà in prima persona le storie che l’hanno più colpita e coinvolta e in cui, come riportato dal report annuale dell’associazione D.i.Re, relativo al 2021, e ai dati Istat, a prevalere c’è anche la meno conosciuta e denunciata violenza psicologica che si attesta al 77,9% seguita da quella fisica e subito dopo quella economica.



Durante l’incontro, infatti, oltre a contribuire all’iniziativa promossa da Temakinho gli ospiti presenti potranno interagire con domande dirette agli interlocutori, in un confronto dinamico e libero che darà spazio a più argomentazioni.


“Il 25 novembre 1981 si tenne il primo incontro delle “Donne Femministe latino-americane e caraibiche” in memoria dell’uccisione delle sorelle Mirabal del 1960. Per questo motivo è diventata la data simbolo della lotta contro la violenza sulle donne. Per Temakinho è quindi un’evoluzione naturale avviare questa iniziativa, volta ad una continua sensibilizzazione su un tema caro al brand, nato con valori di inclusività e sensibilità verso l’ambiente e attenzione verso le tematiche sociali. Temakinho ha sempre voluto e sempre vorrà dire la sua su questi temi, in particolar modo, su tutto ciò che riguarda il mondo femminile. Contrastare la violenza sulle donne, ogni forma di discriminazione e stereotipo è sempre stato uno degli obiettivi del brand. Temakinho ha un’anima femminile da cui attinge la propria forza, passione, creatività e amore.  E come diciamo sempre: Mais Amor, por favor!” dichiara Denis Canalia, direttore generale business di Temakinho.



“Di certi temi è bene se ne parli ovunque, sempre. E non soltanto dove si trovano persone già informate su questi argomenti ma anche in luoghi dove non te lo aspetti. Per questo sono felice di essere ospite di Temakinho, perché il talk va esattamente nella direzione di quel “creare cultura insieme” a cui da sempre tengo.” ha dichiarato l’attivista Irene Facheris.


Antonella Veltri, Presidente D.i.Re – Donne in Rete contro la violenza: “Siamo grate per questa iniziativa. È importante poter contare sulla condivisione con un pubblico sempre più ampio per provare a dare un segno di cambiamento alla cultura che ancora oggi domina le vite di tutte e tutti. La violenza maschile sulle donne si può contrastare con un’ampia consapevolezza e profondo impegno.”


CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su