Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Qatar2022, Giappone in festa per la vittoria sulla Germania

colonna Sinistra
Giovedì 24 novembre 2022 - 09:53

Qatar2022, Giappone in festa per la vittoria sulla Germania

Le strade invase dai tifosi, uno spettacolo insolito

Qatar2022, Giappone in festa per la vittoria sulla Germania
Roma, 24 nov. (askanews) – Uno spettacolo insolito a Tokyo e in altre città nipponiche: migliaia di tifosi in festa si sono riversati per le strade per celebrare la storica vittoria del Giappone sulla Germania ai mondiali di calcio che si tengono in Qatar.


Giovani abbigliati con la maglietta dei Samurai Blue, questo il soprannome della nazionale di calcio nipponica, si sono precipitati in strada nei luoghi-simbolo, come il grande incrocio di Shibuya a Tokyo, per manifestare tutta la loro gioia.



“Ho visto la partita in televisione, è stata una magnifica vittoria”, ha commentato il primo ministro Fumio Kishida. “Io spero – ha aggiunto – che possano andare avanti e continuare nella fase a eliminazioni dirette”.


Lo stesso Kishida, un premier oggi in fortissima emorragia da consensi, era stato però preso in giro sui social perché, mentre si teneva la storica partita, twittava dal profilo ufficiale dopo aver visitato il palazzo imperiale: “Ho espresso la mia gratitudine per un grande raccolto e ho pregato per la prosperità della damiglia imperale e per la pace della nazione”. E molti utenti gli avevano risposto: “Ma perché non stai guardando la partita?”



Gli eroi dei festeggiamenti sono stati certamente Ritsu Doan e Takuma Asano, che hanno segnato i gol con i quali i Samurai Blue hanno sconfitto la Germania, uno dei team più accreditati della vittoria finale nel mondiale. Con la vittoria dell’Arabia saudita sull’Argentina, quella del Giappone sulla Germania è stata la vera sorpresa dei primi giorni del controverso mondiale invernale in Qatar.


In Giappone il calcio non è lo sport più amato. Il baseball (yakyu in giapponese) è certamente il primo sport, assieme agli sport di lotta (dal tradizionale sumo alle arti marziali). Sono anche molto praticati lo sci, il rugby e gli sport acquatici. Ma negli anni 2000 il movimento calcistico giapponese ha segnato una costante crescita sia a livello maschile che femminile. Le soddisfazioni più grandi, in effetti, il Giappone le ha avute a livello femminile: nel 2011 le donne della nazionale di calcio hanno vinto il Mondiale e nel 2015 l’hanno concluso al secondo posto.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su