Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Lunghe code ai confini: i russi cercano di lasciare il Paese (dopo l’annuncio della mobilitazione)

colonna Sinistra
Venerdì 23 settembre 2022 - 08:42

Lunghe code ai confini: i russi cercano di lasciare il Paese (dopo l’annuncio della mobilitazione)

Verso Finlandia, Georgia, Mongolia e Kazakistan

Lunghe code ai confini: i russi cercano di lasciare il Paese (dopo l’annuncio della mobilitazione)
Roma, 23 set. (askanews) – Lunghe code, in aumento, ai valichi di frontiera terrestri della Russia. Cnn e Guardian riportano di un traffico in uscita dal Paese in aumento ai confini: in particolare le Guardie di frontiera della Finlandia hanno riferito di un raddoppio del numero di russi transitati al confine rispetto alla scorsa settimana.


Le code hanno iniziato a formarsi all’indomani dell’annuncio del presidente russo Vladimir Putin di una “mobilitazione parziale”.



Sui social media si sono diffuse immagini di file al confine con il Kazakistan, la Georgia e la Mongolia.


Un video, scrive Cnn, mostra decine di veicoli in fila al checkpoint di Zemo Larsi/Verkhny Lars al confine tra Georgia e Russia. Altre immagini analoghe sono state girate al valico di Khaykhta in Mongolia.



Il presidente della Camera alta del Parlamento del Kazakistan, Maulen Ashimbaev, ha affermato che il Kazakistan non può limitare l’ingresso per i cittadini russi ma ha avvertito che per ottenere un permesso di soggiorno i richiedenti devono essere in possesso di una serie di documenti conformi alla legge.


Dno/Int14



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su