Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Usa, Liz Cheney perde primarie Wyoming, ora guarda a Casa Bianca

colonna Sinistra
Mercoledì 17 agosto 2022 - 06:38

Usa, Liz Cheney perde primarie Wyoming, ora guarda a Casa Bianca

Dal 2023 non sarà più parlamentare. "Ma il mio i'impegno contro rielezione Trump non cambia". The Donakl: 'scomparirà nell'oblio'

Usa, Liz Cheney perde primarie Wyoming, ora guarda a Casa Bianca
Roma, 17 ago. (askanews) – Liz Cheney, front runner della minoranza interna repubblicana avversaria di Donald Trump e del suo ritorno alla Casa Bianca, a fine anno dovrà lasciare il Congresso dopo tre mandati in rappresentanza del Wyoming, Stato in cui da decenni la sua famiglia è fra le più potenti e influenti. Non sarà infatti di nuovo in corsa alle elezioni di mid term di novembre avendo perso questa notte le primarie Gop in cui ha stravinto la sua avversaria sostenuta da Trump Harriet Hageman: 61% contro 31%, secondo le proiezioni del New York Times.


Liz Cheney, che al Congresso ha votato a favore dell’impeachment di Trump e fa parte del comitato parlamantare di inchiesta sull’assalto al congresso del 6 gennaio 2021, in un discorso sul palco del suo comitato elettorale, ha riconosciuto la sconfitto e, con al fianco il padre Dick ex vicepresidente di Bush e la madre, ha lasciato intendere una possibile candidatura alla Casa Bianca, senza chiarire se all’interno sempre del partito repubblicano o come indipendente. “Quel 6 gennaio – ha detto – ho promesso che da quel giorno avrei fatto di tutto per impedire il ritorno di Trump nello studio ovale. Facevo sul serio: così è stato finora e continuerà ad essere. Mio padre “.



Per parte sua, Trump è stato fra i primi a rallgrarsi via social della sconfitta di Liz Cheney e della sua prossimo addio al seggio parlamentare. “Grazie Wyoming: Liz Cheney ora può finalmente scomparire negli abissi dell’oblio politico dove, sono sicuro, sarà molto più felice di quanto non lo sia ora. Dovrebbe vergognarsi di se stessa, del modo in cui si è comportata e delle sue parole e azioni spocchiose e bigotte nei confronti degli altri”, ha scritto Trump. Aggiungendo che la sconfitta di Cheney alle primarie a suo giudizio rappresenta anche un “rimprovero totale” dell’elettorato al lavoro dell’inchiesta parlamentare sul 6 gennaio e il suo comportamento, dove Liz Cheney è fra le sue maggiori accusatrici.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su