Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Uzbekistan: sviluppo del Karakalpakstan sempre priorità del governo

colonna Sinistra
Mercoledì 6 luglio 2022 - 18:22

Uzbekistan: sviluppo del Karakalpakstan sempre priorità del governo

Negli ultimi 5 anni Pil aumentato del 32%

Uzbekistan: sviluppo del Karakalpakstan sempre priorità del governo
Roma, 6 lug. (askanews) – L’Uzbekistan ha sempre dato priorità alla promozione dello sviluppo della Repubblica del Karakalpakstan, regione di grandi potenzialità economiche, recentemente teatro di moti anti-costituzionali. Il presidente Shavkat Mirziyoyev ha ripetutamente affermato di essere “figlio non solo degli uzbeki, ma anche del popolo karakalpak”.


Il Karakalpakstan è una delle regioni la cui soluzione dei problemi di sviluppo è diventata una delle priorità della politica statale. Negli ultimi 5 anni, sono stati raggiunti significativi risultati positivi nello sviluppo socio-economico del Karakalpakstan. Il Pil è aumentato del 32%, la produzione industriale del 30%, la produzione agricola del 20%. Il numero di imprese operative nella regione è aumentato del 59%. Per cinque anni, 4.390 mila mq. di terreni per l’edilizia abitativa sono stati messi in funzione nella regione, sono stati creati 15,2 mila posti negli istituti prescolari, 38,3 mila posti nelle scuole.



Tutta questa dinamica di sviluppo socio-economico è fornita non solo da un significativo sostegno finanziario da parte dello Stato (il Karakalpakstan è uno dei principali beneficiari di sussidi dal bilancio statale della Repubblica dell’Uzbekistan), ma anche da un sistema di altre misure e meccanismi per un sostegno mirato della regione. Solo negli ultimi cinque anni, 11 trilioni di soum uzbeki sono stati assegnati al bilancio regionale. Sono state attirate sovvenzioni e prestiti significativi da donatori stranieri e istituzioni finanziarie internazionali.


Grande importanza è attribuita allo sviluppo delle infrastrutture di trasporto della regione. L’aeroporto di Muynak è stato ricostruito. Nel settembre 2020, ADB ha fornito un prestito di 274 milioni di dollari per la ricostruzione dell’autostrada Nukus-Beyneu.



Il successo dello sviluppo industriale della regione è testimoniato dalla costruzione e dalla messa in servizio di decine di imprese nei settori dell’energia elettrica, chimica, petrolchimica e dei materiali da costruzione. Dal 2017 al 2020, la produzione industriale è aumentata da 2,1 volte. Nello stesso periodo il volume totale degli investimenti in capitale fisso è aumentato di quasi 3,7 volte. I programmi mirati sono stati adottati e sono in corso di attuazione per la produzione alimentare, la coltivazione e la lavorazione di prodotti agricoli, di piante medicinali e la creazione di centri logistici nel settore agricolo.


Le principali direzioni per aumentare ulteriormente il potenziale economico del Karakalpakstan sono definite nella risoluzione presidenziale «Sulle misure per lo sviluppo socio-economico integrato della Repubblica del Karakalpakstan per il periodo 2020-2023». Si concentra sulla creazione dei nuovi «punti di crescita» di città e distretti, sostenendo le aree a basso livello di sviluppo. È destinato a creare 374 strutture e 27 cluster, aumentare il volume delle esportazioni annuali a 347 milioni di dollari e le imprese di esportazione a 250. Sono stati formati 1.359 progetti di investimento per un importo totale di 12,3 trilioni di soum uzbeki.



A medio termine, si prevede di mettere in funzione un complesso minerario e metallurgico, modernizzare il complesso chimico del gas di Ustyurt, nonché costruire stazioni di rifornimento di idrogeno e azoto, ecc. La creazione di un centro situazionale per i progetti di investimento nella capitale della regione di Nukus, sulla base del quale è stato formato un sistema unificato per la formazione, l’attuazione e il monitoraggio dei progetti imprenditoriali, contribuirà a migliorare l’efficienza del complesso di investimenti della regione.


È stato inoltre istituito un Consiglio degli imprenditori, che interagisce con i team di progetto durante la discussione di nuove idee e proposte, oltre ad attrarre gli imprenditori per la loro attuazione. Lo sviluppo della regione è stimolato sia dal sistema delle tasse e altri benefici, sia dalla creazione di zone economiche speciali.


Sono inoltre in corso lavori attivi per proteggere e ripristinare il sistema ecologico della regione del Lago d’Aral. Secondo la risoluzione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite del 18 maggio 2021, la zona del Lago d’Aral è la parte principale del Karakalpakstan, ed è diventata una zona di innovazione e tecnologia ambientale. È in corso di attuazione un progetto per rendere più verde il fondo del prosciugato lago d’Aral. Vi sono già stati piantati spazi verdi con una superficie di 1,7 milioni di ettari. È impostato per introdurre la cartografia elettronica e creare un database di specie di flora e fauna in via di estinzione.


Nell’ambito del programma di sviluppo innovativo della Repubblica del Karakalpakstan, a Nukus vengono istituiti un’Accademia di giovani scienziati e uno Youth Technopark per supportare giovani scienziati e ricercatori, all’interno dei quali un laboratorio con una banca genetica di semi di piante, un acceleratore di business e sarà aperto un centro di formazione presso l’International Innovation Center della regione del Lago d’Aral.


C’è stata una cooperazione attiva con istituzioni internazionali e partner di politica estera per migliorare la situazione socioeconomica in Karakalpakstan. Su iniziativa del presidente Shavkat Mirziyoyev nel novembre 2018, è stato istituito il Fondo fiduciario multi-partner delle Nazioni Unite per la sicurezza umana per la regione del Lago d’Aral in Uzbekistan. Entro cinque anni, si prevede di attrarre 123,2 milioni di dollari per aumentare l’occupazione, migliorare le condizioni sociali e naturali del Karakalpakstan. Il governo dell’Uzbekistan ha trasferito al fondo la prima tranche di 6,5 milioni di dollari. Sono stati presi accordi di finanziamento con l’Ue (5,5 milioni di dollari), Finlandia, Norvegia, Giappone, Corea del Sud, Germania e Svizzera.


CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su