Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Uzbekistan annuncia hub umanitario per supporto ad Afghanistan

colonna Sinistra
Venerdì 24 giugno 2022 - 13:49

Uzbekistan annuncia hub umanitario per supporto ad Afghanistan

A Termez su iniziativa del presidente Mirziyoyev

Uzbekistan annuncia hub umanitario per supporto ad Afghanistan
Roma, 24 giu. (askanews) – Oggi, la minaccia di una crisi umanitaria sta crescendo in molte regioni del mondo, associata alle gravi conseguenze economiche della pandemia di coronavirus, all’interruzione delle catene di approvvigionamento e alla logistica globali, nonché ai cambiamenti climatici distruttivi. Desta particolare preoccupazione la grave situazione umanitaria in Afghanistan: oggi il popolo afgano si trova ad affrontare seri problemi socio-economici.


Secondo le stime dell’ONU, quasi la metà della popolazione del Paese – 18 milioni di persone – dipende in modo vitale dagli aiuti umanitari. Più della metà di tutti i bambini afgani di età inferiore ai cinque anni soffrirà di malnutrizione nel prossimo futuro. Richiamando l’attenzione della comunità internazionale su questo importante problema, il presidente dell’Uzbekistan Shavkat Mirziyoyev, durante il suo discorso alla 76a sessione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, ha sottolineato che “nell’attuale difficile periodo, è impossibile isolare l’Afghanistan, lasciarlo in pace con i grandi problemi esistenti”.



Al fine di garantire la consegna sistematica, centralizzata e mirata di beni umanitari in Afghanistan e in altri paesi, in conformità con il Decreto del Presidente della Repubblica dell’Uzbekistan, il terminal logistico del Termez Cargo Center nella regione di Surkhandarya ha ottenuto lo status di Polo multifunzionale internazionale dei trasporti e della logistica per l’assistenza umanitaria.


L’hub internazionale dispone di tutte le infrastrutture necessarie: un aeroporto internazionale, un porto fluviale, una ferrovia e autostrade che collegano con l’Afghanistan, c’è anche un grande terminal logistico unico nel suo genere “Termez Cargo Center”, situato nelle immediate vicinanze di confine afgano e dotato delle più moderne tecnologie e attrezzature.



La leadership delle Nazioni Unite, altre importanti organizzazioni internazionali e molti stati sostengono gli sforzi dell’Uzbekistan per fornire assistenza umanitaria all’Afghanistan sfruttando le opportunità disponibili a Termez.A settembre e dicembre 2021 il governo uzbeko ha consegnato attraverso Termez due grandi carichi umanitari con un volume totale di oltre 5mila tonnellate. Il 30 aprile 2022, alla vigilia della festa musulmana del Ramadan Eid, l’Uzbekistan ha consegnato circa 4mila tonnellate di aiuti umanitari al popolo afgano: cibo, medicine, vestiti, prodotti tessili, grano e carbone.


L’Uzbekistan, utilizzando le infrastrutture e le opportunità di trasporto e logistica nella città di Termez nella regione di Surkhandarya, assiste le organizzazioni internazionali e i singoli paesi nello svolgimento delle loro attività umanitarie in Afghanistan. Nel dicembre 2021, l’Ufficio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) ha inviato il primo lotto di aiuti umanitari da Termez all’Afghanistan, composto da 40 tonnellate di beni di prima necessità. Nel febbraio 2022, l’Ufficio ha inviato 20 tonnellate di aiuti umanitari con beni di prima necessità da Termez al Tagikistan come parte dell’assistenza nella preparazione di un possibile afflusso di rifugiati dall’Afghanistan. L’UNHCR ha conferito all’ufficio di gestione di Termez lo status di Hub logistico umanitario regionale con la possibilità di ampliare la geografia delle consegne di merci umanitarie.



Il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite (Pam) invia regolarmente rifornimenti umanitari da Termez all’Afghanistan. Secondo il Pam, da novembre 2021 ad oggi, attraverso Termez sono state inviate in Afghanistan circa 42mila tonnellate di prodotti alimentari. Inoltre, anche l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, il Comitato Internazionale della Croce Rossa, l’Unione Europea e altre strutture internazionali e paesi stranieri sono interessati a sfruttare il potenziale di transito dell’Uzbekistan.


La creazione di un Hub internazionale corrisponde agli interessi e agli sforzi della comunità internazionale sulla questione afgana. La cosa più importante è che ciò consentirà di consegnare tempestivamente beni essenziali al popolo afghano e, quindi, fornire un’assistenza efficace al popolo afghano per superare la crisi umanitaria. L’Uzbekistan è pronto per una cooperazione attiva in questa materia con tutti i partner internazionali, si legge nella nota dell’ambasciata.


CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su