Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Commissioni Difesa Camera e Senato in visita base aerea Kogalniceanu

colonna Sinistra
Giovedì 23 giugno 2022 - 18:55

Commissioni Difesa Camera e Senato in visita base aerea Kogalniceanu

Ambasciatore Durante Magoni con Pinotti e De Menech

Commissioni Difesa Camera e Senato in visita base aerea Kogalniceanu
Roma, 23 giu. (askanews) – L’Ambasciatore d’Italia in Romania Alfredo Durante Mangoni, accompagnato dall’Addetto per la Difesa Col. Ivano Antonio Romano, si è recato ieri pomeriggio presso la base aerea 57 Mihail Kogalniceanu di Costanza in occasione della visita di una delegazione parlamentare italiana, guidata dalla Presidente della IV Commissione Difesa del Senato, Sen. Roberta Pinotti, e dal Vicepresidente della IV Commissione Difesa della Camera, On. Roger De Menech. Da parte del Senato, erano presenti anche il Sen. Umberto Fusco, la Sen. Daniela Donno, il Sen. Vito Vattuone e il Consigliere di Commissione Federico Petrangeli. Hanno rappresentato la IV Commissione Difesa della Camera l’On. Giovanni Luca Aresta, l’On. Salvatore Deidda, l’On. Roberto Paolo Ferrari e l’On. Maria Tripodi.


Dopo aver ricevuto un’informativa sulla situazione di sicurezza nell’area a cura di un team congiunto di ufficiali romeni e italiani, la delegazione ha avuto un articolato e fruttuoso colloquio con una delegazione del Parlamento di Romania guidata dal Presidente della Commissione Difesa, Ordine Pubblico e Sicurezza Nazionale della Camera dei Deputati Pavel Popescu, accompagnato da due Vice Presidenti e da altri membri della Commissione.



Nel corso dell’incontro sono state affrontate le principali questioni di sicurezza e difesa relative all’Europa sud-orientale e alla regione del Mar Nero, alle attività di cooperazione bilaterale e multilaterale tra Italia e Romania nonché alle attività svolte dalla Task Force Aerea Black Storm dell’Aeronautica Militare Italiana schierata in teatro. Entrambe le parti hanno concordato sull’importanza della Romania quale componente strategico nella postura di deterrenza anti-russa dell’Alleanza Atlantica; è stato inoltre convenuto che è cruciale in questa fase mantenere un atteggiamento di salda compattezza in ambito euro-atlantico per far fronte alle minacce alla sicurezza del fianco Est poste dal conflitto in Ucraina, anche tramite l’incremento dell’interoperabilità con gli assetti degli altri Paesi NATO.


Da parte romena, sono stati espressi gratitudine ed apprezzamento per l’impegno italiano sul fianco orientale della NATO attraverso il potenziamento della propria presenza in Romania, con la decisione – intervenuta il 24 febbraio – di raddoppiare il numero dei velivoli Eurofighter 2000 già operanti nell’attività di Air Policing dello spazio aereo del Paese (ora 8 in totale), adottando una persistente postura di deterrenza (denominata enhanced Vigilance Activity – eVA) tramite operazioni di Combat Air Patrol e Quick Reaction Alert. La controparte romena ha anche ringraziato l’Italia per il costante sostegno alla Romania in vista del suo ingresso nello spazio Schengen e dell’adesione all’OCSE. La delegazione del Parlamento romeno ha inoltre condiviso l’opportunità dell’adesione dell’Ucraina e della Moldova all’Unione Europea e l’ingresso di Svezia e Finlandia nella NATO.



La Sen. Pinotti, insieme all’On. De Menech, hanno sottolineato come la diplomazia parlamentare giochi un ruolo fondamentale a livello politico, come evidenziato tra l’altro dalla sintonia tra Italia e Romania nella ferma condanna all’aggressione russa all’Ucraina e nel comune impegno per la costruzione di una difesa europea sinergica e complementare alla NATO. La Sen. Pinotti si è poi congratulata con la Romania per l’efficacia con cui ha gestito in prima linea l’emergenza umanitaria connessa all’afflusso di 1 milione e 250mila cittadini ucraini. È stata inoltre ribadita l’esigenza di unità di intenti per garantire stabilità nella regione del Mar Nero e di una visione strategica comune per la pace e la stabilità del continente europeo. I colloqui si sono conclusi con un auspicio di rafforzamento delle relazioni commerciali anche attraverso l’utilizzo dei fondi europei.


Terminata l’attività bilaterale, la delegazione ha poi proseguito la visita rivolgendo un saluto alle donne e agli uomini del contingente dell’Aeronautica Militare impegnati nelle attività della TFA Black Storm al comando del Col. Losengo, ringraziandoli per l’impegno e la professionalità in un teatro cruciale per la sicurezza dell’Italia e dell’Europa e assicurando la propria vicinanza e attenzione.



Dopo essersi intrattenuti con il personale del contingente italiano, la delegazione delle Commissioni Difesa ha visitato il sito dove i militari italiani stanno approntando su concessione romena gli alloggi per la permanenza nella base. La visita si è conclusa con l’osservazione delle fasi di decollo e atterraggio dei caccia italiani e la firma del Book of Honour da parte della Presidente e del Vicepresidente delle due Commissioni.


CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su