Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Helsinki verso la richiesta di adesione alla Nato

colonna Sinistra
Giovedì 12 maggio 2022 - 09:37

Helsinki verso la richiesta di adesione alla Nato

Il presidente e la premier a favore dell'ingresso nell'Alleanza

Helsinki verso la richiesta di adesione alla Nato
Milano, 12 mag. (askanews) – A seguito dell’invasione russa dell’Ucraina Helsinki ha deciso per un cambio radicale: il presidente finlandese Sauli Niinistö e la primo ministro Sanna Marin sostengono l’adesione della Finlandia alla Nato. La posizione è stata espressa nella diretta ospitata dal quotidiano finlandese HS che segue la giornata storica, trasmessa in diretta. “L’adesione alla Nato rafforzerebbe la sicurezza della Finlandia” riporta Helsingin Sanomat. La dichiarazione segue i colpi di scena storici e le svolte della politica di sicurezza a seguito della guerra in Ucraina che ha ribaltato la posizione dell’opinione pubblica sulla questione.


“Nei prossimi giorni, la Finlandia deciderà di fare domanda per l’adesione alla Nato” si legge sul sito di Hs.



Secondo HS, il presidente della Repubblica finlandese Niinistö, probabilmente metterà per iscritto la sua posizione oggi, dopo che il presidente e la premier Sanna Marin hanno parlato insieme.


Il presidente non terrà una conferenza stampa in giornata. La primo ministro Marin è in Giappone. I due terranno una conferenza stampa congiunta domenica dopo che il comitato misto per la politica estera e di sicurezza del presidente e del governo avrà preso una decisione sulla richiesta di adesione alla NATO della Finlandia.



E in un tweet l’ex premier svedese Carl Bildt, alla guida del Paese dal 1991 al 1994, scrive: “Ora è uscito l’annuncio ufficiale: “L’adesione alla NATO rafforzerebbe la sicurezza della Finlandia. In quanto membro della NATO, la Finlandia rafforzerebbe l’intera alleanza di difesa. La Finlandia deve fare domanda per l’adesione alla NATO senza indugio”. Poche ore prima Bildt aveva anticipato l’annuncio e aveva detto che subito dopo sarebbe seguita la Svezia”.


Cgi/Int9



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su