Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Presidenziali Filippine, favorito figlio dell’ex dittatore Marcos

colonna Sinistra
Lunedì 2 maggio 2022 - 17:55

Presidenziali Filippine, favorito figlio dell’ex dittatore Marcos

Vincerebbe avendo come vicepresidente la figlia di Duterte

Presidenziali Filippine, favorito figlio dell’ex dittatore Marcos
Roma, 2 mag. (askanews) – A una settimana appena dalle elezioni presidenziali, un nuovo sondaggio mostra come sempre più probabile un ritorno al potere della famiglia Marcos, nella persona di Ferdinand “Bongbong” Marcos Jr., il figlio dell’ex dittatore Ferdinando Marcos rovesciato ed esiliato nel 1986.


La società di sondaggi Pulse Asia Research ha pubblicato un sondaggio condotto tra il 16 e il 21 aprile, secondo il quale Marcos nelle presidenziali attira le preferenze del 56 per cento degli elettori, mentre la sindaca di Davao – la figlia del presidente Rodrigo Duterte, Sara – in corsa per la vicepresidenza in ticket con Marcos è al 55 per cento.



I due “figli di” erano considerati nello scorso autunno probabili concorrenti per la corsa alla successione del fumantino presidente Rodrigo Duterte. Ma hanno combinato le loro candidature in un’alleanza che appare imbattibile, con la benedizione del padre della futura vicepresidente che è ancora molto popolare nel Paese.


La vittoria di Marcos segnerebbe un clamoroso ritorno al potere per una famiglia che cadde nella polvere a metà degli anni ’80. Fu una rivoluzione quando, nel 1986, dopo anni di proteste, il dittatore Ferdinando Marcos dové porre fine a un ventennio di potere assoluto, di abusi dei diritti umani, di corruzione, scappando in esilio nelle Hawaii, sotto la protezione degli Stati Uniti.



La famiglia Marcos poté tornare nelle Filippine nel 1991, dopo la morte di Ferdinando Marcos nel 1989. E’ invece ancora viva la moglie, Imelda, che durante il regime del marito era nota per il suo amore per il lusso e per una collezione di scarpe che sfiorava le 3mila paia. Ormai ultranovantenne, è stata condannata per malaffare alcuni anni fa, ma è libera nonostante si pensi abbia trafugato miliardi di dollari dai conti pubblici filippini durante il dominio del marito.


Non sembrano destinati a preoccupare la candidature di Ferdinando “Bongbong” Marcos, che è il secondo figlio del defunto dittatore e unico figlio di Imelda, e di Sara Duterte né la vicepresidente Leni Robredo (che è data al 23 per cento) né la leggenda del pugilato Manny Pacquiao, a cui il sondaggio attribuisce il 7 per cento.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su