Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Amb. Masset: sovranità europea filo rosso di presidenza francese Ue

colonna Sinistra
Mercoledì 12 gennaio 2022 - 19:32

Amb. Masset: sovranità europea filo rosso di presidenza francese Ue

Priorità con rilancio e difesa. Il 19 a Strasburgo "penseremo a Sassoli"

Amb. Masset: sovranità europea filo rosso di presidenza francese Ue
Roma, 12 gen. (askanews) – Sarà la “sovranità europea il filo rosso della presidenza francese dell’Ue”, una delle tre priorità su cui è incentrato il semestre appena iniziato, assieme al tema del rilancio – con lo sguardo all’Europa del 2030 – e alla difesa. L’ambasciatore di Francia in Italia, Christian Masset, ha illustrato oggi alla stampa a Palazzo Farnese il triplice cardine della presidenza di turno dell’Europa affidata al suo Paese. Partendo proprio dal rilancio inteso come “costruzione di un nuovo modello di crescita”, che sarà il tema del vertice Ue del 10-11 marzo.


La questione è “come coniugare competitività, obiettivi climatici e dimensione sociale”, ha spiegato Masset e “in questo contesto si inserisce anche il lavoro sulle regole di bilancio”, argomento che trova Parigi e Roma in forte sintonia. Un’Europa più sovrana è il secondo pilastro del semestre francese, partendo dal rafforzamento dell’area Schengen “di pari passo a progressi sul pacchetto asilo” proposto dalla Commissione, dossier “che è molto delicato, ma vogliamo andare avanti, per avere più controllo e più rispetto delle politiche di asilo. Va trovato il giusto equilibrio”.



E poi la difesa: “ci sarà per la prima volta un libro bianco che verrà approvato, speriamo, al Consiglio europeo del 25-26 marzo. E atro elemento dell’Europa sovrana è rafforzare i vicinati”, ha aggiunto Masset, a cominciare della rifondazione del partenariato con l’Africa, al centro del vertice Ue-Unione africana in calendario a Bruxelles il 17-18 febbraio. A giugno ci sarà una Conferenza sui Balcani in preparazione di un vertice sotto la successiva presidenza ceca dell’Ue.


E ancora: storia (del presidente francese Emmanuel Macron l’idea di un libro di storia europea a cui lavorerà un gruppo di lavoro di storici), giovani, cultura e la creazione di “un servizio civile di riferimento”. A corredo della grandi date della presidenza francese dell’Ue – si parte il 19 gennaio, quando davanti all’Europarlamento ci sarà Macron a presentare il semestre francese – ci saranno “decine di eventi a Roma, compresi un incontro coi giovani sulla difesa, dialoghi itineranti nelle città italiane sull’idea franco-italiana di Europa” e il 9 maggio per la Festa dell’Europa “un evento creativo a Piazza Farnese”, anticipa l’ambasciatore.



“Il 19 gennaio avremo tutti in mente David Sassoli – ha affermato Masset – era molto popolare in Francia, c’è un profondo cordoglio in Francia per la sua scomparsa”.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su