Header Top
Logo
Giovedì 12 Dicembre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Libia, media Gb: 300 contractor russi attivi al fianco di Haftar

colonna Sinistra
Lunedì 4 marzo 2019 - 09:56

Libia, media Gb: 300 contractor russi attivi al fianco di Haftar

Fonti Whitehall: Mosca mira ai porti di Tobruk e Derna
Libia, media Gb: 300 contractor russi attivi al fianco di Haftar

Roma, 4 mar. (askanews) – Centinaia di contractor russi sono attivi in Libia al fianco del generale Khalifa Haftar. Lo riporta oggi la stampa britannica, citando fonti di Whitehall, secondo cui l’azienda di sicurezza privata Wagner Group ha fornito ad Haftar 300 uomini, ma anche artiglieria, carri armati, droni e munizioni.

Una fonte vicina alla Libyan Russian Oil&Gas Joint Company avviata a Bengasi lo scorso aprile ha detto al Telegraph che “tanti combattenti Wagner sono andati (in Libia) e ci sono voci anche su una presenza militare”.

I contractor di Wagner sono “quasi interscambiabili con l’intelligence militare russa”, ha sottolineato una fonte di Whitehall, secondo cui lo scopo della loro presenza in Libia è “garantire i porti di Tobruk e Derna alla Flotta russa” ed esser anche in grado “di controllare il flusso petrolifero verso il Sud dell’Europa” qualora prendessero il controllo dell’industria energetica del Paese. Le forze di Haftar hanno conquistato nelle ultime settimane i principali siti petroliferi del Paese, Sharara e al-Feel, situati nella regione meridionale del Fezzan, e controllano già dallo scorso anno i terminal presenti nella cosidetta Mezzaluna petrolifera nell’Est del Paese.

Il Gruppo Wagner è legato a Yevgeny Prigozhin, uno degli uomini più ricchi di Russia, a capo di circa una trentina di società con un impero che va dal catering ai ristoranti stellati, il cui nome è apparso anche nel filone di indagini Usa del Russiagate ed è finito sotto sanzioni americane. Proprio Prigozhin venne immortalato al tavolo dell’incontro tra il ministro della Difesa russo e Haftar, lo scorso novembre, in un video della Novaya Gazeta.

Secondo i media britannici, i dati di volo hanno mostrato un jet privato legato a Prigozhin volare più volte da e verso lo spazio aereo libico, l’ultima volta lo scorso gennaio.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su