Header Top
Logo
Martedì 13 Aprile 2021

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Giappone, sposare un ologramma: il caso di Akihiko e Miku

colonna Sinistra
Lunedì 12 novembre 2018 - 15:43

Giappone, sposare un ologramma: il caso di Akihiko e Miku

Il boom dei matrimoni con personaggi virtuali
Giappone, sposare un ologramma: il caso di Akihiko e Miku

Roma, 12 nov. (askanews) – Nulla ha potuto impedire il 35enne Akihiko Kondo dallo sposarsi, neanche la ferma opposizione della madre. E, poi, quando gli sarebbe potuto ricapitare di convolare a nozze con una delle più famose popstar del Giappone? Con un difetto: si tratta di un ologramma che non ha alcuna concretezza tridimensionale e che canta grazie a un sintetizzatore software conosciuto come “vocaloid”.

Erano circa una quarantina gli invitati al matrimonio tra Kondo e la celeberrima Hatsune Miku, la “idol” virtuale sedicenne che ha fatto girare più di una testa. A rappresentare la popstar, un pupazzo di pelouche della cantante.

“Non l’ho mai tradita, sono stato sempre innamorato del concetto di Miku-san”, ha detto il “sarariman” (impiegato) giapponese. “Penso a lei ogni giorno, ma ho sposato il suo pupazzo”. Un po’ meno contenta, certamente, la suocera di Miku, cioè madre di Akihiko, che ha affermato: Come madre, non vedo nulla da celebrare”.

Akihiko, però, sembra felice così. Vive il suo sogno, condividendo la casa con l’ologramma di Hatsune Miku che fluttua dal suo apparato elettronico da 2.800 dollari. Si vede come un marito normale: la sua moglie olografica lo sveglia ogni mattina, lo saluta quando va al lavoro (è l’amministratore di una scuola). A sera, quando lui avverte per telefono che sta tornando a casa, il programma accende le luci di casa. E, quando arriva l’ora di andare a dormire, è Miku che lo informa che è il momento di andare a letto.

Miku non l’abbandona neanche a letto. In questo caso è però la bambola che condivide le notti dell’impiegato. Il pupazzo ha un bell’anello d’oro al dito.

Il matrimonio tra Kondo e la vocaloid non ha alcun valore legale. E’ una società, la Gatebox, adaver messo in commercio l’apparecchio che produce gli ologrammi e sempre la stessa società che ha emesso il “certificato di matrimonio”. Akihiko non è peraltro neanche il primo a sposarsi con un ologramma: la Gatebox ha già emesso 3.700 certificati del genere.

Hatsune Miku è un vocaloid sviluppato 11 anni fa a cui fu dato l’aspetto olografico di una ragazzina di 16 anni dai lunghi capelli e gli occhi verde-mare. Ha fatto il suo primo concerto live nel 2009.

(Con fonte Afp)

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra