Header Top
Logo
Sabato 18 Settembre 2021

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Siria, Damasco: inaccettabile una regione curda nel Nord

colonna Sinistra
Venerdì 30 dicembre 2016 - 16:48

Siria, Damasco: inaccettabile una regione curda nel Nord

Dopo proclamazione Sistema federale democratico Siria del Nord
20161230_164852_7FCAF0E8

Roma, 30 dic. (askanews) – Damasco non accetterà mai alcun genere di regione, federata o meno, nel Nord del Paese, come proposto dai curdi. “E’ inaccettabile imporre una federazione e parlare di Nord della Siria”, ha detto all’agenzia di stampa curda Rudaw un consigliere del ministero dell’Informazione siriano, Basam Abu Abdullah, sottolineando che nel Nord del Paese non vivono solo i curdi.

Subito dopo l’inizio della guerra in Siria, i curdi hanno dato vita a tre entità federali nel Nord del Paese – Cizre, Kobane e Afrin – dell’enclave nota con il nome Rojava (parola curda che significa Kurdistan Occidentale). Ma in questa regione vivono anche nutrite comunità di arabi e assiri.

Lo scorso marzo il Partito dell’unione democratica (Pyd), la principale organizzazione del Kurdistan siriano che governa la zona, aveva dichiarato la regione un’entità federale all’interno della Siria. Nei giorni scorsi ha quindi annunciato che la regione è stata ribattezzata Sistema federale democratico della Siria del Nord. Damasco ha respinto tale proclamazione, bollandola come “azione illegale” che “mette a rischio l’integrità territoriale del Paese”, e ha chiesto ai rappresentanti curdi di rinunciare alla loro richiesta di dare vita a un sistema federale e di issare la bandiera siriana su tutti gli edifici pubblici della zona.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su