Header Top
Logo
Domenica 23 Gennaio 2022

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Pista slovacca per Salah Abdeslam, era nel Paese l’estate scorsa

colonna Sinistra
Mercoledì 6 aprile 2016 - 15:06

Pista slovacca per Salah Abdeslam, era nel Paese l’estate scorsa

Stampa: jihadista forse in cerca di armi sul mercato nero
20160406_150430_6FBC7CB7

Praga, 6 apr. (askanews) – Spunta la pista slovacca nelleindagini sui movimenti di Salah Abdeslam nel periodo precedenteagli attentati di Parigi. E’ stato infatti rivelato che ilterrorista belga di origine marocchina, unico ancora in vita delcommando parigino, avrebbe dimorato per tre settimane, la scorsaestate, a Nitra, città situata nella Slovacchia orientale. Ariportarlo è stato il sito informativo Aktuality.sk, in base adue diverse fonti anonime, definite “qualificate e vicine alleindagini”. Il ministero dell’Interno di Bratislava non haconfermato la notizia, ma non l’ha neanche smentita.

Diventa a questo punto molto probabile l’ipotesi che Salah -con ogni probabilità coinvolto in prima persona nellapianificazione logistica degli attentati – si sia recato inprecedenza in Slovacchia con l’intento di procurarsi delle armi,sfruttando il mercato nero di pistole, fucili e mitra, ancoramolto fiorente in questa parte del continente europeo che sino al1989 era al di là della Cortina di ferro. D’altronde, anche negliultimi mesi si è parlato in maniera ricorrente della provenienzadall’Est Europa delle armi utilizzate a Parigi, non solo durantegli attacchi dello scorso novembre, ma anche nel gennaio del2015, quando vennero assaltati la sede del Charlie Hebdo e unnegozio kosher nella capitale francese.

Salah, il quale è stato catturato lo scorso 18 marzo aBruxelles nel quartiere di Molenbeek, avrebbe soggiornato a Nitrain una pensione, come accertato dai servizi di sicurezzaslovacchi, e avrebbe anche potuto contare su un contatto locale,vale a dire un suo congiunto di origine irachena e sposato conuna donna slovacca.

Sarebbe stato proprio sulla base di questi indizi che lapolizia slovacca, su imbeccata degli inquirenti occidentali, hacompiuto lo scorso novembre, subito dopo gli attacchi di Parigi,una serie di perquisizioni a Nitra e dintorni. Inizialmente erasembrato che non ne fossero stati ricavati elementiparticolarmente significativi per le indagini. Queste ultimirivelazioni lasciano però intravedere uno scenario differente.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su