Header Top
Logo
Sabato 28 Gennaio 2023

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • La storia del curdo che ha ucciso il boia dell’Isis che lo stava sgozzando

colonna Sinistra
Lunedì 21 dicembre 2015 - 16:15

La storia del curdo che ha ucciso il boia dell’Isis che lo stava sgozzando

Il racconto di Haiman Ali
20151221_161525_1B0F024C

Roma, 21 dic. (askanews) – Avere la meglio sul boia dello StatoIslamico (Isis) che voleva sgozzarlo e desiderare di tornare incampo di battaglia appena guarito, non solo dal profondo taglioal collo ma anche delle ferite causate da due pallottole. E’questa la storia di Haiman Ali, combattente curdo dele forzePeshmerga del Kurdistan iracheno, uscito miracolosamente vivo dauna battaglia avvenuta venerdì scorso ad Al Kazer, località aNord-Ovest di Mosul, roccaforte del califfato nel Nord dell’Iraq.
La tv satellitare curda “Rudaw” è andata a trovare Haiman Ali inospedale a Erbil: “Dopo aver esaurito le munizioni, uncombattente dell’Isis anche lui rimasto senza munizioni, mi si èavventato contro con un coltello in mano, tentando di tagliarmila gola”, racconta oggi Haiman dal suo letto.
“Mi sono difeso e l’ho buttato a terra con una gomitata mentreavevo il suo coltello al collo”, prosegue il giovane curdo cheviene poi salvato dalla morte “grazie all’intervento dei mieicompagni che hanno ucciso il jihadista con una raffica di fucile”.
Haiman dice ora che l’incidente “mi ha sollevato il morale” edannuncia di voler tornare in campo di battaglia: “appena saròguarito dalle ferite”. Quelle riportate al collo, ma anche quelleprovocate da due pallottole.
Fth/Int2

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su