Header Top
Logo
Lunedì 28 Novembre 2022

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Cina non presenterà a conferenza COP21 nuovi impegni sul clima

colonna Sinistra
Mercoledì 25 novembre 2015 - 09:14

Cina non presenterà a conferenza COP21 nuovi impegni sul clima

Pechino: Paesi sviluppati s'impegnino di più
20151125_091403_DDFB9B3A

Pechino, 25 nov. (askanews) – Il presidente cinese Xi Jinping, atteso la settimana prossima a Parigi per il summit mondiale sul clima COP21, non proporrà nuove concessioni nei negoziati. L’ha riferito oggi il viceministro degli Esteri Liu Zhenmin in una conferenza stampa.

La Cina è la seconda economia mondiale, ma il primo paese al mondo per inquinanti, ha stimato che il suo picco di emissioni di CO2 sarà raggiunto “attorno al 2030”, il che vuol dire un ulteriore decennio di aumenti di emissioni di gas serra.

I capi di stato e di governo dei 195 paesi che si riuniranno a Parigi, secondo Liu, saranno lì “per dare un impulso politico” ma “non per negoziati”. Questo vuol dire che “la conferenza di Parigi non ha per oggetto di mettere in piedi nuove proposte, ma si tratta di ridurre le differenze (tra i partecipanti) e arrivare a un accordo sulla base delle proposte esistenti”.

Il fallimento degli obiettivi della conferenza di Copenaghen nel 2009 è stato principalmente imputato all’intransigenza e alle reticenze di Pechino sull’argomento. La Cina produce il 25 per cento delle emissioni mondiali di gas serra e il suo colossale consumo di carbone, come anche il suo ruolo leader tra i paesi emergenti, rende di Pechino il principale protagonista delle discussioni di COP21.

La Cina, dal canto suo, considera insufficienti gli impegni dei paesi sviluppati. “Devono accrescere l’intensità delle loro azioni da qui al 2020”, ha ammonito Liu. “Il problema del riscaldamento climatico – ha spiegato – è il risultato storico delle emissioni dei paesi sviluppati: le loro responsabilitè e i loro obblighi devono essere differenziati da quelli dei paesi in via di sviluppo”.

Recentemente il negoziatore cinese sul clima Xie Zhenhua aveva avvertito che gli impegni finanziari dei paesi ricchi non eranoancora “all’altezza” dela situazione.

I paesi sviluppati hanno promesso di stanziare circa 100 miliardi di dollari all’anno per aiutare i paesi sviluppati per far fronte al riscaldamento climato.

(Fonte Afp)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su