Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Mobilità, Electra arriva in Italia: 200 mln per ricariche ultraveloci

colonna Sinistra
Martedì 24 gennaio 2023 - 14:11

Mobilità, Electra arriva in Italia: 200 mln per ricariche ultraveloci

L'obiettivo è di installare 3.000 punti di ricarica

Mobilità, Electra arriva in Italia: 200 mln per ricariche ultraveloci
Roma, 24 gen. (askanews) – Electra, la società francese specializzata nella realizzazione e gestione di infrastrutture per la ricarica veloce e ultraveloce dei veicoli elettrici, sceglie di puntare sull’Italia con l’obiettivo di creare una rete capillare di hub supercharger, stazioni che garantiscono una ricarica completa in 15-30 minuti. Per il prossimo triennio, l’azienda prevede di investire 200 milioni di euro e installare 3.000 punti di ricarica in Italia. Electra supporterà l’intero processo di installazione delle stazioni di ricarica presso parcheggi accessibili al pubblico di centri commerciali e supermercati, hotel e ristoranti, autogrill, prendendosi carico di tutti gli investimenti e dando l’opportunità alle attività commerciali di migliorare la customer experience e la fidelizzazione. “È urgente accelerare lo sviluppo di una rete infrastrutturale di ricarica adeguata ed efficiente, che renda la ricarica facile come il rifornimento della benzina e che sia accessibile in qualunque momento, tenendo presente ad esempio che per un quarto degli italiani la difficoltà legata alla ricarica del veicolo elettrico potrebbe influire sull’acquisto4”, spiega Eugenio Sapora, General Manager di Electra Italia. “I decreti recentemente pubblicati dal MASE6 e registrati dalla Corte dei Conti, che mettono a disposizione 713 milioni di euro previsti dal PNRR per installare entro fine 2025 nuove stazioni di ricarica per i veicoli elettrici sulle superstrade e nei centri urbani, sono un importante passo in questa direzione. In Italia siamo già al lavoro per creare una rete che metta insieme i player del settore per costruire un ecosistema interconnesso e accessibile a tutti, perché è un mercato con grandi potenzialità: puntiamo a installare 3.000 punti di ricarica ultra rapida nel prossimo triennio e posizionarci così come leader del settore”.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su