Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Il 5 dicembre XVI Transatlantic Award Gala Dinner – I premiati

colonna Sinistra
Martedì 29 novembre 2022 - 16:23

Il 5 dicembre XVI Transatlantic Award Gala Dinner – I premiati

Aziende Usa e italiane con importanti investimenti sull'asse transatlantico

Il 5 dicembre XVI Transatlantic  Award Gala Dinner – I premiati
Roma, 29 nov. (askanews) – L’American Chamber of Commerce in Italy organizza la sedicesima edizione del suo tradizionale “Transatlantic Award Gala Dinner”, che si terrà lunedì 5 dicembre a Milano, presso gli East End Studios, a partire dalle ore 19. Nel corso della serata, come da tradizione, verranno premiate le aziende statunitensi e italiane che hanno operato importanti investimenti sull’asse transatlantico. Queste le aziende premiate:


Algorand



Transatlatic Award ad Algorand per l’apertura a Roma di Algorand Labs, Società che progetta e sviluppa applicazioni blockchain per clienti “institutional”. Grazie al lavoro del team italiano di esperti di blockchain, e alla superiore tecnologia del protocollo Algorand progettato da Silvio Micali, Algorand Labs porta oggi l’evoluzione tecnologica della blockchain a istituzioni finanziarie, pubbliche amministrazioni e organizzazioni di ogni industria e mercato.


Aon



Transatlantic Award ad Aon – azienda leader a livello mondiale nei servizi professionali – per l’acquisizione di For Welfare S.r.l., Società italiana di Asti, controllata interamente da Freedom Holding S.r.l., specialista nei piani sanitari individuali distribuiti attraverso programmi di bancassicurazione. L’acquisizione ha rafforzato ulteriormente la posizione di Aon nel segmento bancassurance in ambito Health, fornendo in particolare servizi sia di gestione dei clienti, che di tipo medico-sanitario, oltre ad altri servizi di supporto alla rete medica, l’amministrazione dei sinistri e i conseguenti processi di contabilità per le polizze sanitarie.


Baker Hughes



Transatlantic Award al Gruppo Baker Hughes per aver consolidato ulteriormente la propria presenza nella filiera italiana dell’H2 investendo in Nemesys, una start-up italiana specializzata nella ricerca e nello sviluppo di tecnologie innovative per l’intera catena del valore della filiera dell’idrogeno. Quale azienda di tecnologia impegnata a favorire la decarbonizzazione dell’industria e dell’energia, Baker Hughes è attiva anche in altre aree partendo dal settore chiave del gas, fino alla cattura, l’utilizzo e lo stoccaggio della CO2, l’efficientamento energetico, la geotermia e la misurazione e l’abbattimento delle emissioni, per promuovere un futuro energetico sicuro, accessibile, economico e più sostenibile.


Equinix


Transatlantic Award a Equinix per l’importante investimento “L’Italia e Genova al centro dei nuovi corridoi digitali” grazie al quale il cavo sottomarino 2Africa è arrivato nell’Hub di Genova: ciò consentirà di connettere più di 3 miliardi di persone e sarà operativo già dal 2023. Il nuovo sito GN1, inaugurato a Gennaio 2022, può accogliere fino a 10 cavi ed è in grado di condurre Genova, e quindi l’Italia, al primo livello della Digital Transformation in Europa oltre che a livello Globale. E’ così che GN1 diventa il porto digitale dell’Italia.


Istituto Marangoni Miami


Transatlantic Award a Istituto Marangoni Miami per l’apertura a Miami della prima università italiana negli Stati Uniti. L’Istituto Marangoni Miami offre corsi di laurea in Fashion Design, Fashion Business e Fashion Styling, 3 Master Programs e una serie di corsi intensivi. L’istituzione è attualmente l’unica realtà che unisce la creatività italiana al “saper fare business” americano, con docenti sia italiani che americani. Aperta nel 2018 è diventata il punto di riferimento per la citta di Miami, oggi in fase di trasformazione in una delle capitali della moda internazionale.


Meta ed EssilorLuxottica


Transatlantic Award a Meta ed EssilorLuxottica per la partnership che ha ridefinito l’industria dello smart eyewear e che ha portato allo sviluppo di una delle tecnologie che aprirà la strada al metaverso. Una collaborazione che unisce l’esperienza di EssilorLuxottica nel design, nella produzione e nella distribuzione di occhiali da vista e da sole e lenti oftalmiche, con la competenza ingegneristica dei Reality Labs di Meta e che ha portato al lancio dei Ray-Ban Stories, subito affermati come i principali smart glasses sul mercato.


Milano Investment Partners


Transatlantic Award a Milano Investment Partners SGR (MIP SGR), piattaforma di venture capital fondata da Angelo Moratti e Paolo Gualdani, per essersi distinta come partner strategico e finanziario capace di collegare imprenditori e aziende innovative italiane con il mercato statunitense e, al contempo, di creare opportunità di investimento oltre oceano grazie a club deal e un fondo con un focus su quest’area geografica. La capacità di creare connessioni tra Italia e Stati Uniti è sempre stato uno dei tratti distintivi della SGR che annovera, tra le società in portafoglio, anche Poke House che ha recentemente acquisito il brand californiano Sweetfin precursore del poke e leader delle bowl plant-based negli Stati Uniti.


Nice


Transatlantic Award a Nice, leader globale nei settori dell’Home & Building Management e Security, per l’acquisizione dell’americana Nortek Security & Control, oggi Nice, con headquarter a Carlsbad, California. Con questa operazione, del valore di 285 milioni di dollari, Nice rafforza la propria presenza sul mercato nordamericano e raddoppia la capacità di ricerca e sviluppo, imprimendo una spinta ulteriore sui processi di innovazione e sull’espansione di soluzioni integrate basate sul concetto di piattaforma, aumentando a livello globale la base dei propri clienti in un mercato in rapida crescita. Nice si conferma interlocutore globale nell’offerta del più completo ecosistema di soluzioni integrate per la casa e gli edifici.


Sixth Street


Transatlantic Award a Sixth Street, Società di investimenti globale con oltre 60 miliardi di dollari di patrimonio gestito, per l’acquisizione del 49% delle azioni detenute da Eni in Enipower. Enipower è il secondo produttore di energia elettrica in Italia, con 6 centrali a gas e una potenza complessiva in esercizio di circa 5 Gw. Enipower è il primo cogeneratore di vapore industriale e tra i primi operatori italiani nei servizi di rete necessaria a garantire l’adeguatezza del sistema elettrico. L’operazione fa parte della strategia di Eni volta a valorizzare i propri asset e a liberare nuove risorse per la transizione energetica.


Durante la serata verrà consegnato anche il premio speciale “Transatlantic DE&I Award” a Penske Automotive Italy per aver investito nell’implementazione di molteplici attività volte a promuovere la diversità all’interno dell’organizzazione e a posizionarsi come un’azienda inclusiva, attraente, meritocratica e diversificata per la quale lavorare. Progetti dedicati alle donne, ai collaboratori in generale e alle loro famiglie, con lo scopo di creare un ambiente sano dove lavorare, con opportunità di crescita personale e professionale all’interno dell’azienda per tutti i collaboratori e assicurandosi che l’unico fattore discriminante sia il merito.


CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su