Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Alfa Romeo Tonale plug-in, la prima auto alla spina del Biscione

colonna Sinistra
Venerdì 18 novembre 2022 - 11:00

Alfa Romeo Tonale plug-in, la prima auto alla spina del Biscione

280 CV, trazione integrale. Fino a 82km in elettrico. Da 51.600 euro

Alfa Romeo Tonale plug-in, la prima auto alla spina del Biscione
Milano, 18 nov. (askanews) – E’ il primo modello ibrido alla “spina” con trazione integrale capace di percorre fino a 80 km in elettrico in città di Alfa Romeo e segna l’inizio della filosofia “efficient sportiness” del Biscione, ovvero la sportività declinata nell’era dell’elettrificazione. E’ la Tonale ibrida plug-in, l’ultima e più potente versione del suv compatto di Alfa Romeo, cui è affidato il compito rilanciare il brand a livello globale. E gli effetti già si vedono: da gennaio a ottobre gli ordini di Alfa Romeo sono cresciuti di 10 volte rispetto allo scorso anno (+4,5% le consegne a 19mila unità) e Tonale, le cui vendite delle versioni mild hybrid sono iniziate a giugno, chiuderà l’anno con 35mila ordini che coprono 6 mesi di produzione a Pomigliano. “Oggi facciamo 4mila macchine al mese. Non abbiamo in programma di aumentare la produzione, abbiamo 35mila pacchi batterie del nostro fornitore Catl per il primo anno. E poi non siamo interessati ai volumi, ma alla qualità che è un’ossessione”, ha detto il Ceo del brand Jean-Philippe Imparato. Anche in questo caso i risultati si vedono: Alfa Romeo ha ottenuto il primo posto negli Usa fra i brand premium per prodotti e servizi nella classifica JD Power.


I numeri della Tonale sono destinati a crescere perché le basse emissioni della versione plug-in, pari a 26 g/km, oltre a ridurre del 40% le emissioni medie della flotta, rendono il suv compatto del Biscione molto appetibile per i mercati Usa e del Nord Europa e per il mondo delle flotte, che nel 2023 genereranno il 50% delle vendite. “La Tonale plug-in rappresenta una svolta per Alfa Romeo, ci permette di abbassare da subito in modo consistente le emissioni e inaugura un nuovo concetto di sportività sostenibile che ci poterà alle zero emissioni nel 2027”, ha spiegato il Ceo del brand Jean-Philippe Imparato.



La Tonale ibrida plug-in è alimentata da due motori: un turbo benzina 4 cilindri 1.3 all’anteriore da 180 CV e uno elettrico sull’assale posteriore da 90 kW per complessivi 280 CV. Una potenza più che sufficiente per spostare agilmente 1.835 kg di peso e garantire, in modalità sportiva, le prestazioni che ci si aspetta dal brand: 0-100 in 6,3 secondi e velocità massima di 206 km/h (135 in elettrico). La batteria è da 15,5 kW con architettura a 306 Volt per un’autonomia in elettrico in città fino a 80 km (69 km nel ciclo combinato), mentre per la ricarica 0-100% con potenza di 7,3 kW occorrono 2,5 ore. Il serbatoio della benzina ha una capacità di 42 litri, per un’autonomia complessiva di 600 km. Rispetto alle versioni mild-hybrid, il bagaglio perde un po’ di spazio (380 litri rispetto 500)


Il funzionamento del power train ibrido è gestito dall’elettronica che regola anche la trazione integrale, per la prima volta senza albero di trasmissione. Tre le modalità di guida che si selezionano con il selettore Alfa Dna. La modalità Natural ottimizza l’utilizzo dei due motori privilegiando comfort e consumi; l’Advanced Efficiency è per la guida in elettrico con il cockpit a “cannocchiale” che cambia layout per fornire le informazioni necessari (consumi, ricarica e autonomia) e le funzioni veleggiamento e l’eCoasting Descent Control per ottimizzare la ricarica in discesa. In Dynamic vengono massimizzate le prestazioni: l’acceleratore, il cambio elettronico a 6 marce con le belle leve in alluminio al volante, e i freni Brembo sono più reattivi, lo sterzo è più preciso e le sospensioni (di serie nell’allestimento Veloce le Dual Stage Valve elettroniche) più rigide, mentre il Torque Vectoring elettronico aumenta le performance in curva frenando le ruote interne in ingresso e aumentando la trazione al posteriore in uscita. Per ottimizzare la resa della batteria c’è poi la funzione E-Save attivabile con un tasto sulla console centrale che permette di ricaricare o preservare l’autonomia.



La Tonale è divertente da guidare, i pesi (53% anteriore, 47% posteriore) sono ben distribuiti e lo sterzo preciso, anche se rimane un pò leggero anche in Dynamic. Il rollio è contenuto grazie a sospensioni MacPherson all’anteriore e al posteriore: la Tonale risulta ben piantata a terra a vantaggio dell’handling più che del comfort, in linea con la sua vocazione sportiva. La frenata è consistente e ben modulabile, il recupero di energia è parso efficace. A bordo l’abitabilità, il comfort e finiture sono adeguati al livello della vettura, così come l’infotainment, con connettività 4G e aggiornamenti over the air. Di serie l’integrazione con Alexa che fornisce informazioni sul veicolo, mentre con l’app My Alfa Connect si possono controllare da remoto una serie di funzioni. Al termine del percorso misto fra Balocco e Biella di circa 105 km, il computer di bordo segnava una percorrenza media di 14 km/l e la batteria circa 20 km di autonomia. Per la sicurezza, i dati della vettura vengono conservati in data room centralizzati, mentre grazie alla tecnologia blockchain viene creato un Nft per garantire il valore residuo che fornisce anche i dati relativi a ricariche e utilizzo in modalità elettrica.


Due le versioni disponibili Ti e Veloce, oltre all’Edizione Speciale di lancio. I prezzi partono da 51.600 fino ai 55.900 della Veloce. La Tonale è gia ordinabile con consegne a 3-4 mesi. Disponibili soluzioni di finanziamento con Fca Bank e noleggio con Leasys con incluso l’eProWallbox di Free2move eSolutions, official charger della Tonale.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su