Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Credem, altre 100 nuove assunzioni entro dicembre (in 5 anni +10%)

colonna Sinistra
Lunedì 14 novembre 2022 - 15:22

Credem, altre 100 nuove assunzioni entro dicembre (in 5 anni +10%)

Focus su rete commerciale, IT, organizzazione e innovazione

Credem, altre 100 nuove assunzioni entro dicembre (in 5 anni +10%)
Roma, 14 nov. (askanews) – Credem ha annunciato l’obiettivo di realizzare 100 nuove assunzioni entro la fine dell’anno e raggiungere così quota 300 nel corso del 2022. Il gruppo ha già inserito oltre 200 persone nei mesi finora trascorsi di quest’anno, che si vanno ad aggiungere alle 1.500 inserite negli ultimi cinque anni. Secondo quanto riporta un comunicato, salgono così a 6.700 le persone che lavorano nel Gruppo (+10% in 5 anni).


Il percorso di crescita costante dell’organico è confermato anche dal dato di turnover più che doppio rispetto al sistema (0,5 a livello di sistema e 1,1 per Credem). Significa che ogni 10 persone uscite dall’organico, Credem ne inserisce mediamente 11 (rispetto alle 5 persone inserite ogni 10 uscite a livello di sistema).



Gli inserimenti saranno destinati principalmente alla rete di filiali distribuita in tutta Italia, si legge, con ricerche aperte su tutto il territorio nazionale e ad Area Futuro la struttura aziendale che raggruppa Information Technology, organizzazione, innovazione e Credemtel (società del Gruppo dedicata allo sviluppo di soluzioni digitali).


I profili ricercati per la rete commerciale sono diplomati e laureati (senza vincoli sul tipo di indirizzo di studi)con attitudine alla relazione e con buona efficacia comunicativa, interessati ad un inserimento nelle filiali di Credito Emiliano.



La ricerca per l’Area Futuro è invece indirizzata principalmente verso neolaureati e esperti in ambito informatico, analisti, sviluppatori e project manager, ruoli dedicati in particolare a laureate e laureati in ingegneria, matematica, informatica, fisica, statistica (cosiddette lauree STEM). L’obiettivo è porre un forte accento sull’innovazione tecnologica e trasformazione digitale di prodotti e processi.


Credem prevede, dal 2015, l’utilizzo dello Smart Working (oggi oltre l’85% dei dipendenti presenta un contratto di lavoro agile attivo). L’obiettivo di tale scelta, prosegue il comunicato, arrivata prima delle restrizioni richieste dalla pandemia, è quello di migliorare sempre più il rapporto tra vita privata e lavorativa delle persone che lavorano in Credito Emiliano e di valorizzarne ulteriormente le capacità organizzative e di iniziativa attraverso la fiducia, la delega e la responsabilizzazione.



“Sta continuando anche nel 2022 il percorso di assunzioni intrapreso già da diversi anni. Percorso che intendiamo confermare anche per il 2023”, ha dichiarato Marco Casini, responsabile della Gestione e Selezione del Personale. “Sono le persone che rappresenteranno l’azienda dei prossimi anni;  persone che condividono i nostri valori e la volontà di essere parte di un’azienda dinamica, giovane e attenta alle relazioni e al clima che si respira all’interno. Il nostro obiettivo è quello di continuare a porre una forte attenzione all’unicità di tutte le persone del Gruppo, attraverso i percorsi di crescita professionale, la formazione e il welfare, affinché ciascuno possa sentirsi bene in azienda e valorizzato nell’essere sé stesso”.


Credem, che dispone di un coefficiente patrimoniale tra i più solidi in Europa, è quotato alla Borsa Italiana ed ha un total business a fine settembre 2022, tra raccolta complessiva e prestiti, pari ad oltre 130 miliardi di euro.


CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su