Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Autostrade, lavori da 150 mln per ammodernare Tangenziale Napoli

colonna Sinistra
Lunedì 4 luglio 2022 - 16:03

Autostrade, lavori da 150 mln per ammodernare Tangenziale Napoli

Si investe su sostenibilità, tecnologia e modernità

Napoli, 4 lug. (askanews) – Dopo 50 anni dall’inaugurazione del suo primo tratto viario, la Tangenziale di Napoli si rifà il look puntando sulla sostenibilità, sulla tecnologia e sulla modernità. Un programma da oltre 150 milioni di euro che interesserà le infrastrutture principali della strada a scorrimento veloce che, per 20,2 chilometri attraversa l’area metropolitana partenopea collegandola attraverso i suoi 14 svincoli e che conta quasi 240mila transiti medi giornalieri e circa 87 milioni di passaggi ogni anno. Il Piano di ammodernamento è il prodotto di due anni di studi condotti in collaborazione con l’università Federico II di Napoli e con il supporto di ricercatori del settore che hanno contribuito a realizzare un’analisi approfondita dell’infrastruttura, con particolare attenzione alle sue opere. Lo studio è stato il presupposto per avviare la fase progettuale, in linea con le più recenti linee guida del ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili. Il programma prevede, tra l’altro, il potenziamento di viadotti, gallerie, barriere di sicurezza e rigenerazione della pavimentazione; l’implementazione del sistema tecnologico Argo per il monitoraggio delle infrastrutture, sviluppato da Movyon, spin off tecnologico del Gruppo Autostrade per l’Itali; l’installazione di nuova rete in fibra ottica, nuovi impianti di sicurezza e di un innovativo sistema di illuminazione radente che permette un risparmio energetico del 15 %, aumentando la sicurezza e migliorando la visibilità. I lavori saranno eseguiti, in media ogni giorno, da 160 uomini al lavoro e utilizzando l’impiego di 50 mezzi sul campo. Il 70% delle opere saranno realizzate in orario notturno al fine di limitare l’impatto sulla viabilità. Il piano prevede, inoltre, la realizzazione di due stazioni di ricarica elettrica ad alta capacità nelle aree di servizio Antica Campana Est e Doganella a cura di Free To X, società del Gruppo Autostrade per l’Italia. Prevista anche la creazione di nuove aree verdi adiacenti alla rete autostradale e l’installazione di impianti fotovoltaici nelle stazioni di Capodichino, Arenella e Astroni. Già terminato, invece, l’intervento di rimboschimento di tutte le aree che ha consentito di convertire a verde circa 5,6 ettari di terreno, garantendo un assorbimento annuo di Co2 pari a 26,432 tonnellate. Prevista anche un’evoluzione dei sistemi di pagamento del pedaggio che, grazie alla digitalizzazione del processo di esazione, consente una riduzione dei tempi di attesa ai caselli. L’idea guida è quella di dare il via all’evoluzione in chiave smart-road della Tangenziale anche con il posizionamento di nuova rete di fibra ottica che supporterà i successivi sviluppi tech del tratto. Al fine di limitare l’impatto delle attività sugli utenti, è stato condiviso con le Istituzioni del territorio un piano di lavorazioni prevalentemente in orario notturno. (segue)




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su