Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Aspen, TIM e Google a Venezia: intelligenza artificiale ed etica

colonna Sinistra
Venerdì 24 giugno 2022 - 16:38

Aspen, TIM e Google a Venezia: intelligenza artificiale ed etica

Alla conferenza internazionale anche le demo di TIM sulla AI

Aspen, TIM e Google a Venezia: intelligenza artificiale ed etica
Venezia, 24 giu. (askanews) – Aspen Institute Italia, TIM e la sua cloud company Noovle, e Google Cloud hanno organizzato a Venezia la seconda conferenza internazionale ‘Etica e Intelligenza Artificiale’. La conferenza si è avvalsa, inoltre, della collaborazione di The Aspen Institute (USA), Aspen Institute Germany, Institut Aspen France e Accademia delle Scienze dell’Istituto di Bologna. L’incontro ha ricevuto il riconoscimento della Medaglia del Presidente della Repubblica. I lavori della prima giornata sono stati aperti da Giulio Tremonti, Chairman, Aspen Institute Italia, Elio Schiavo, Chief Enterprise and Innovative Solutions Officer TIM, Fabio Fregi, Country Manager Italy, Google Cloud.


L’obiettivo delle due giornate è quello di tracciare una mappa sui temi relativi all’etica, l’intelligenza artificiale e la sostenibilità che rappresentano le leve per costruire il mondo di domani.



Esperti ed istituzioni hanno preso parte alla conferenza, dove è stato anche presentato il Rapporto: ‘The Way to Venice’, per sottolineare i trend dell’Intelligenza Artificiale e per proseguire sulla riflessione delle attuali sfide e opportunità che si possono cogliere da questa tecnologia. Viene messo in luce anche come l’intelligenza artificiale e le tecnologie digitali sono in grado di avere un impatto altamente positivo sulla società e sull’ambiente. Il potere di elaborare enormi quantità di dati è utile, ad esempio, per lo studio del cambiamento climatico, per una migliore gestione della raccolta dei rifiuti su larga scala, della vita più “dematerializzata” che viene sperimentata in ambito professionale e nel sistema scolastico e universitario e per la progettazione di smart cities sempre più sostenibili.


E’ proprio sulle smart cities che il Gruppo TIM, guidato dall’amministratore delegato Pietro Labriola, sta puntando con soluzione innovative. A Venezia la Smart Control Room rappresenta un esempio unico in Italia che riunisce in una cabina di regia – al servizio dell’amministrazione comunale, dei cittadini e dei visitatori – tecnologie per migliorare la mobilità e la sicurezza della città: dall’intelligenza artificiale, ai sensori per l’Internet of Things, al cloud computing, fino alle piattaforme per l’analisi dei dati e connettività 5G.



“Oggi l’Intelligenza Artificiale – ha commentato Elio Schiavo, Chief Enterprise and Innovative Solutions Officer di TIM – rappresenta una delle tecnologie destinate ad aver maggior impatto in tutti gli ambiti. Non solo abilita l’evoluzione e il miglioramento dei servizi, la conoscenza sempre più approfondita dei bisogni dei clienti, l’ottimizzazione dei processi e delle prestazioni di rete, per offrire una migliore esperienza d’uso ma soprattutto consente di liberare tempo e di ridurre lo spreco di risorse. Il mercato dell’Intelligenza Artificiale ha raggiunto in Italia gli 860 milioni di euro nel 2021”. In occasione della Conferenza, poi, il Gruppo TIM ha presentato un’ampia area demo, a cura della cloud company Noovle, che illustra come l’Intelligenza Artificiale contribuisca a valorizzare e accelerare lo sviluppo di soluzioni digitali. Diverse le tematiche di applicazione: dal visual AI alla sostenibilità ambientale, dalla security al cloud robotics, fino alle smart city e ai data analytics. Sul fronte economico si assiste ad un cambio di paradigma dei modelli di business e delle conseguenti applicazioni aziendali. Nel 2021 il mercato italiano relativo all’intelligenza artificiale valeva 860 milioni di euro e toccherà 1,1 miliardi nel 2022 per arrivare a 1,4 miliardi di euro nel 2023. Recentemente il Governo italiano ha lanciato il Programma Strategico Intelligenza Artificiale 2022-2024, per aumentare gli investimenti in ricerca e sviluppo legati all’intelligenza artificiale, incoraggiando il trasferimento tecnologico e iniziative pubblico-private che permettano alle aziende e alla società nel suo insieme di utilizzare al massimo tecnologie e intelligenza artificiale.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su