Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Porsche Taycan Sport Turismo, la terza versione della full electric

colonna Sinistra
Mercoledì 15 giugno 2022 - 11:22

Porsche Taycan Sport Turismo, la terza versione della full electric

Un mix fra versatilità della Cross e sportività della berlina

Porsche Taycan Sport Turismo, la terza versione della full electric
Milano, 15 giu. (askanews) – Porsche amplia la gamma elettrica con la terza variante della Taycan, la Sport Turismo che combina le linee e la versatilità della Cross con la dinamica sportiva “on road” della berlina.


Con la nuova Taycan Porsche accelera verso l’obiettivo di generare metà della vendite con auto elettriche o elettrificate entro il 2025, puntando su una domanda in crescita e sul prossimo arrivo della best seller Macan in versione full electric. Lo scorso anno le vendite della Taycan sono raddoppiate a 41mila unità, il 14% del totale (300mila auto), superando la 911 che ha segnato un anno record con 38mila unità.



In evidenza l’Italia, dove una Porsche su tre immatricolata lo scorso anno era elettrificata e una su dieci era una Taycan. “Siamo in perfetta sintonia con l’obiettivo di raggiungere entro il 2030 la neutralità carbonica e l’elettrificazione di oltre l’80% della nostra gamma. La nostra aspettativa è di una crescita del peso di Taycan sul totale delle vendite, ma dipenderà dal mix di prodotto disponibile. In assoluto, ci aspettiamo comunque una crescita rispetto allo scorso anno”, ha detto l’Ad di Porsche Italia, Pietro Innocenti.


Rispetto alla berlina, la Sport Turismo offre più abitabilità all’interno (44mm dietro e 9 mm davanti) e un vano bagagli più capiente (1.200 litri a sedili ribaltati) con accesso agevolato dall’ampio portellone. Altri 84 litri invece sono disponibili nel “frunk”, il vano bagagli anteriore. Come optional è disponibile un portabici dedicato per trasportare tre bici normali o due elettriche. Magari di marca Porsche che in questi giorni ha annunciato l’acquisto del produttore di motori e batterie per ebike Fazua. Fra le novità, l’aggiornamento del sistema infotainment compatibile anche con Android, il remote park assist per gestire le manovre di parcheggio a distanza dal proprio smartphone tramite l’app Porsche Connect. Per il tetto in vetro panoramico arriva la funzione Light Control: uno schermo protettivo elettrico che permette con il tocco di un pulsante di trasformare il tetto in vetro, in tutto o in parte, da trasparente a opaco.



La Sport Turismo si declina in 5 versioni con due opzioni di batteria da 79,2 e 93,4 kWh per le meno potenti. La versione di ingresso, l’unica a trazione posteriore, ha 408 CV (con overboost) e 476 CV con la batteria Performance Battery Plus; la 4S 530 CV e 571 CV; la Gts 598 CV, la Turbo e la Turbo S rispettivamente 680 e 761 CV. La potentissima Porsche Turbo S brucia lo 0-100 in 2,8 secondi in modalità Launch Control per una velocità massima di 260 km/h, mentre la versione con più autonomia è la 4S: fino a 498 km. Le batterie con architettura a 800 volt permettono ricariche rapide fino a 270 kW (Performance Battery Plus): in 22 minuti si passa dal 5 all’80%, mentre in 5 minuti si accumula energia per 100 km. Sui consumi la casa indica una media di 20-25 kWh per 100 km, ma spingendo si possono superare i 40 kWh.


Per il media drive europeo con 22 paesi Porsche ha scelto la Gallura in Sardegna, puntando su percorsi misti con tratti veloci lungo la costa Smeralda e tortuosi e guidati all’interno, fra rocce e montagne. L’ideale per mettere alla prova la nuova Taycan che conferma tutte le qualità del progetto elettrico Porsche. Abbiamo avuto modo di provare la 4S, la Turbo e la Gts. La dinamica di guida è eccezionale grazie a un distribuzione ottimale dei pesi, con le batterie incardinate sotto il telaio che abbassano il baricentro, sospensione elettroniche e controlli di trazione e di assetto efficienti, ma mai invasivi. La Taycan si muove agilmente e l’inserimento in curva è rapido e preciso anche nello stretto. L’impianto frenante potente e modulabile, è ben integrato con il sistema di recupero di energia in frenata, che quasi non si avverte, e sopporta molto bene le sollecitazioni, considerando il peso della vettura che nelle versioni integrali si aggira intorno alle 2,3 tonnellate. Come optional è disponibile il rivestimento dei dischi in carbo-ceramica che sono di serie sulla Turbo S, come le 4 ruote sterzanti. La potenza è abbondante e subito disponibile già nelle versioni 4S e Gts, nella Turbo S diventa esuberante e incolla al sedile. L’accelerazione è entusiasmante in tutti i modelli, amplificata dal cambio a due rapporti e dal sound sportivo in versione naturalmente digitale. I prezzi partono dai 91mila euro fino ai 193mila delle versione Turbo S.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su