Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Ferrovie, AV Roma-Napoli, si punta a normalità entro mercoledì sera

colonna Sinistra
Lunedì 6 giugno 2022 - 19:25

Ferrovie, AV Roma-Napoli, si punta a normalità entro mercoledì sera

Proseguono i lavori sull'interruzione a Roma Prenestina

Roma, 6 giu. (askanews) – Potrebbe volerci fino alla serata di mercoledì 8 giugno per il ritorno alla normalità sulla linea ad alta velocità Roma – Napoli, a seguito dell’interruzione che si è creata a Roma Prenestina. Con un comunicato, FS Italiane riferisce che proseguono senza sosta, con turni distribuiti su tutta la giornata, le attività di ripristino sul tratto bloccato. L’obiettivo è garantire nel più breve tempo possibile, entro la serata di mercoledì 8 giugno, si legge, la regolare circolazione dei treni alta velocità e dei Regionali a seguito dello svio dello scorso 3 giugno.


Anche domani 7 giugno, come oggi 6 giugno, sono state adottate modifiche al programma di circolazione dei treni, alta velocità e Regionali, in Lazio e Campania. Inoltre, sono programmate alcune modifiche ai collegamenti regionali veloci fra Roma e Abruzzo, Umbria e Marche.



Rispetto a quella programmata nella giornata di oggi, l’offerta subirà leggere integrazioni su alcune linee regionali nell’ottica continua, prosegue il comunicato, di minimizzare le inevitabili ripercussioni, con un’attenzione particolare alla mobilità dei pendolari. Maggiori dettagli sono disponibili nelle stazioni e sui canali informativi di Rfi e Trenitalia.


I treni regionali nel Lazio possono subire variazioni, cancellazioni e limitazioni di percorso con possibili ritardi. I collegamenti interessati dalle modifiche: FL1 Orte – Roma – Fiumicino: regolari i collegamenti, dalle ore 15 è previsto un cadenzamento ogni 30 minuti fra Roma Ostiense e Orte. I regionali veloci percorrono la linea convenzionale con fermate straordinarie a Fara Sabina e Monterotondo.



FL2 Pescara – Avezzano – Roma: ripristinata progressivamente nel corso della mattinata del 6 giugno l’offerta regionale con possibili ritardi. I treni saranno attestati a Roma Tiburtina;


FL4 Roma – Frascati/Albano/Velletri: i collegamenti Roma – Velletri sono confermati, cancellati i collegamenti fra Velletri e Roma Tiburtina. I collegamenti fra Roma e Frascati/Albano sono limitati a Ciampino. Per la giornata del 7 giugno è previsto un ulteriore rinforzo nella fascia pendolare mattutina;



FL6 Roma – Cassino: garantiti i treni fra Roma e Cassino mentre sono cancellati i collegamenti fra Roma e Frosinone/Colleferro;


FL7 Roma – Latina – Formia: i collegamenti Napoli – Formia – Roma sono confermati. Cancellate le corse fra Latina e Roma. Per la giornata del 7 giugno è previsto un ulteriore rinforzo nella fascia pendolare mattutina;


FL8: Roma – Nettuno: nelle fasce pendolari del mattino garantito un treno ogni ora fra Nettuno e Roma; nelle altre fasce orarie i collegamenti saranno garantiti fra Nettuno e Campoleone, dove il proseguimento del viaggio sarà possibile con l’interscambio dei treni della linea via Formia. Inoltre, alcuni treni Intercity effettuano la fermata straordinaria anche a Campoleone.


Anche i treni regionali in Campania possono subire variazioni, cancellazioni e limitazioni di percorso con possibili ritardi. Questi i collegamenti interessati dalle modifiche:


Napoli – Villa Literno – Caserta: 20 treni cancellati; Napoli – Salerno via Monte del Vesuvio: due treni cancellati; Napoli – Roma Tiburtina via Formia: quattro treni cancellati.


In Abruzzo, si legge, problemi su:


FL2 Pescara – Avezzano – Roma: ripristinata progressivamente nel corso della mattinata del 6 giugno l’offerta regionale con possibili ritardi. I treni saranno attestati a Roma Tiburtina.


In Umbria e nelle Marche:


I regionali veloci fra Roma, Umbria e Marche possono subire variazioni, cancellazioni e limitazioni di percorso con possibili ritardi. Questi i collegamenti interessati dalle modifiche:


Roma – Perugia/Ancona: regolare la circolazione dei treni nelle fasce pendolari mattutine. Nelle fasce successive i regionali veloci percorrono la linea convenzionale.


I regionali veloci fra Roma e Toscana possono subire variazioni, cancellazioni e limitazioni di percorso con ritardi. Questi i collegamenti interessati dalle modifiche:


Roma – Firenze: regolare la circolazione dei treni nelle fasce pendolari mattutine. Nelle fasce successive i regionali veloci percorrono la linea convenzionale.


Il programma dei treni alta velocità prevede cancellazioni e deviazioni di percorso. Circolerà circa l’80% dell’offerta AV programmata fra Roma e Napoli.


Nel dettaglio, i treni percorrono le linee convenzionali Napoli -Roma via Formia o via Cassino con aumento dei tempi di viaggio fra 60 e 90 minuti. Inoltre, i treni deviati via Formia fermano a Napoli Centrale e Roma Tiburtina; quelli via Cassino fermano a Napoli Afragola e Roma Termini.


È attivo servizio di bus navetta di Trenitalia fra Napoli Afragola e Napoli Centrale e fra Roma Termini e Roma Tiburtina. Potenziata l’assistenza nelle principali stazioni. Su trenitalia.com è possibile consultare il dettaglio dei treni cancellati o deviati. I passeggeri sono informati via mail e sms.


CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su