Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Ucraina, criptoasset potrebbero non riuscire a aggirare sanzioni

colonna Sinistra
Giovedì 17 marzo 2022 - 10:24

Ucraina, criptoasset potrebbero non riuscire a aggirare sanzioni

Doria (Bankitalia): non sembrano in grado di assorbire la domanda

Ucraina, criptoasset potrebbero non riuscire a aggirare sanzioni
Roma, 17 mar. (askanews) – Ci sono segnali di spostamenti di fondi su criptoattività a seguito della guerra in Ucraina e delle sanzioni contro la Russia, ma “non è sicuro” questi tentativi vadano a buon fine, perché i criptoasset e le loro infrastrutture di mercato “non sembrano in grado di realizzare un aggiramento delle sanzioni”, data la mole di volumi che implica. Lo ha affermato Massimo Doria, caposervizio Strumenti e servizi di pagamento della Banca d’Italia, durante un webinar sui criptoasset.


“Il 24 febbraio, allo scoppio della guerra e il 28 febbraio, alle prime sanzioni contro la Russia, anche noi abbiamo verificato come tanti un aumento delle transazioni sulle criptoattività, concomitante con la svalutazione del rublo e le difficoltà di conferirlo in valute internazionali”, ha spiegato.



Questi movimenti possono riflettere “un tentativo di mitigare gli effetti delle sanzioni o di spostarsi su un bene diffuso, ma va considerata la caratteristica del sistema blockchain, quella forte pressione sulle criptoattività ha determinato un forte rallentamento delle attività di ‘mining’, di circa 10 volte. Quindi è vero che c’è questa pressione, ma non è sicuro che questo basti ad aggirare le sanzioni, perché non è detto – ha concluso Doria – che l’infrastruttura possa reggere a una domanda così forte”.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su