Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Lavoro,Orlando alla Camera su incidente Torino:”vicenda emblematica”

colonna Sinistra
Mercoledì 22 dicembre 2021 - 14:31

Lavoro,Orlando alla Camera su incidente Torino:”vicenda emblematica”

Il cordoglio a famiglie vittime, la disamina dei problemi aperti

Lavoro,Orlando alla Camera su incidente Torino:”vicenda emblematica”
Roma, 22 dic. (askanews) – “A Torino, a causa del crollo di una gru sulla quale stavano lavorando. Un ennesimo tragico infortunio col lavoro. Ancora morti e non aggiungo aggettivi, perchè gli aggettivi li abbiamo consumati in questi anni e le parole rischiano di suonare vuote, logore. E’ un cordoglio che voglio estendere alle loro famiglie e a tutti i famigliari che in questi mesi hanno perso le persone care mentre svolgevcano il loro lavoro”. Lo ha detto il ministro del lavoro Andrea Orlando intervenendo alla Camera per un’informativa urgente sulla sicurezza del lavorou nella quale sono morti i tre operai Roberto Peretto, 52 anni, Marco Pozzetti, 54 e Filippo Falotico, 20. Quando il ministro ha pronunciato i loro nomi, cominciando il suo intervento, un lungo applauso è partito da tutti i settori dell’aula.


“Sono in corso – ha detto Orlando dopo aver illustrato gli elementi attualmente a disposizione nella ricostruzione dei fatti – le verifiche ispettive finalizzate alla verifica delle posizioni lavorative dei lavoratori coinvolti nell’infortunio e della congruità dei contratti collettivi applicati dalla società datrice di lavoro



“La vicenda di Torino – ha sottolineato Orlando – è emblematica di un modello che purtroppo si riproduce troppo spesso caratterizzato da una parte da un’articolata catena di subappalti e dall’altra da un’evidente disaggregazione contrattuale che determina la coesistenza di più contratti collettivi all’interno dello stesso cantiere. Non è un caso. A cioò si aggiunge un fenomeno sempre più frequente di dinamiche competitive tra le categorie delle stesse organizzazionin sindacali che si riflettono in previsioni contrattuali collettive non sempre coerenti”.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su