Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Riso, Confagricoltura: prorogare obbligo etichettatura

colonna Sinistra
Giovedì 25 novembre 2021 - 17:38

Riso, Confagricoltura: prorogare obbligo etichettatura

Promuovere innovazione e ricerca varietale, è eccellenza italiana

Riso, Confagricoltura: prorogare obbligo etichettatura
Roma, 25 nov. (askanews) – “Il nostro riso è una delle eccellenze del made in Italy agroalimentare, siamo i primi produttori europei di riso di qualità. Occorre prorogare l’obbligo di indicare in etichetta l’origine del prodotto, intervenire mantenendo la clausola di salvaguardia della UE per le importazioni da Paesi come la Cambogia o il Myanmar”. Lo ha detto Filippo Schiavone, componente della Giunta nazionale di Confagricoltura intervenuto al convegno interdisciplinare dal titolo “Il mondo in chicco di riso: Storia, scienza, nutrizione ed economia del secondo cereale piu’ consumato”, nella giornata conclusiva della XI edizione del Festival Cerealia, che si è svolta nella sede nazionale di Confagricoltura, a Palazzo Della Valle.


Schiavone ha sottolineato come sia anche “necessario garantire la sostenibilità economica ed ambientale, attraverso l’innovazione e la ricerca varietale per aumentarne la resistenza ai patogeni e ai mutamenti climatici. E’ una produzione che merita di essere tutelata, la riduzione del 50% degli aiuti diretti della prossima Pac potrebbe mettere in forte crisi il settore”.



Al centro del progetto, nato undici anni fa su iniziativa della Rete Cerealia Festival in collaborazione con numerosi partner istituzionali e privati, ci sono i temi dell’alimentazione, dell’ambiente e del territorio in un’ottica di sviluppo sostenibile e di economia circolare. Al convegno hanno preso parte il sottosegretario di Stato Mipaaf Gian Marco Centinaio, e il presidente del Crea, Carlo Gaudio.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su