Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Dicos: Portafoglio commesse a 282 mln nel quinquennio 2021-2025

colonna Sinistra
Giovedì 25 novembre 2021 - 16:35

Dicos: Portafoglio commesse a 282 mln nel quinquennio 2021-2025

Backlog della Società supererà i 200 milioni alla fine del 2023

Dicos: Portafoglio commesse a 282 mln nel quinquennio 2021-2025
Roma, 25 nov. (askanews) – Il Gruppo Di.Cos. S.p.A., storica società romana specializzata nel settore dell’edilizia civile e nelle costruzione di infrastrutture, si è assicurato un portafoglio lavori che sfiora i 300 milioni nel quinquennio 2021-2025. La proiezione della Società, controllata dalle famiglie Di Giacomo e Cardellini, si è invece assicurata un portafoglio lavori di poco superiore ai 197 milioni di euro da qui alla fine del 2023.


“Si tratta di un eccellente risultato per il Gruppo Dicos e siamo orgogliosi e felici del percorso intrapreso sino ad oggi, soprattutto alla luce del periodo di pandemia che abbiamo vissuto negli ultimi due anni. La Società sta crescendo molto anche dal punto di vista organico, seguendo una strategia di sviluppo che ci permetterà di fronteggiare al meglio il mercato e le sfide che ci si presenteranno in futuro” ha commentato Alessandro Cardellini, consigliere delegato di Dicos.



Il portafoglio lavori del Gruppo Dicos, si legge in una nota, è cresciuto anche e soprattutto grazie alle commesse ottenute dalla Dicos Lavori S.r.l., società del Gruppo specializzata nella realizzazione di opere pubbliche e nello sviluppo dell’edilizia residenziale. Di ultima assegnazione, fra gli altri, c’è la realizzazione di moduli abitativi innovativi ad alta efficienza energetica seguendo un progetto pilota sviluppato in collaborazione con il Ministero della Difesa presso un’area demaniale adiacente alla città militare Cecchignola a Roma e i lavori per la realizzazione del Centro di Formazione Professionale Alberghiero e Convitto nel comune di Amatrice che sarà costituito da una struttura antisismica innovativa ed unica in Europa attraverso l’utilizzo di legno lamellare post-teso.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su