Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Mozzarella Dop celebra a Dubai l’Italy National Day

colonna Sinistra
Mercoledì 24 novembre 2021 - 16:30

Mozzarella Dop celebra a Dubai l’Italy National Day

Con ministro di Maio e la sottosegretaria Vezzali

Mozzarella Dop celebra a Dubai l’Italy National Day
Roma, 24 nov. (askanews) – È stato inaugurato oggi, in occasione dell’Italy National Day all’Expo di Dubai, il programma di attività del Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop, presente negli Emirati nell’ambito della collettiva di Afidop, l’associazione dei formaggi italiani Dop e Igp.


A tenere a battesimo l’avvio degli eventi sono stati il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio e la sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali, che hanno fatto visita allo spazio M-Eating Italy (“fine dining restaurant” pensato per trasmettere l’esperienza del food Made in Italy) e hanno incontrato il direttore del Consorzio di Tutela, Pier Maria Saccani e il presidente di Afidop, Antonio Auricchio.



I formaggi italiani si sono presentati uniti all’Esposizione Universale: con la Bufala Campana Dop ci sono infatti i Consorzi di Tutela del Grana Padano, Gorgonzola e Pecorino Romano. Durante i mesi di Expo saranno organizzati una serie di appuntamenti che uniranno degustazioni “in purezza” a veri e propri show cooking, come quello previsto oggi e domani con un menu a base di formaggi Dop, tra cui la “lasagnetta tricolore” di bufala campana, che rivisita la tradizionale parmigiana di melanzane.


La Mozzarella di Bufala Campana Dop si presenta a Expo Dubai con numeri record per l’export. Il Monitor dei Distretti del Mezzogiorno, elaborato dalla Direzione studi e ricerche di Intesa Sanpaolo, ha rilanciato la performance all’estero della Bufala Dop. Il monitoraggio riguarda il primo semestre 2021. Rispetto allo stesso periodo del 2019 (epoca pre-covid) tra i distretti dell’agroalimentare che fanno da traino c’è la Mozzarella di bufala campana, che mette a segno un +28 % rispetto al periodo pre-pandemia, grazie soprattutto alla crescita a doppia cifra dell’export in Francia, prima destinazione distrettuale, e a tripla cifra in Cina. E nel 2020 le esportazioni erano già cresciute del 9,7% rispetto al 2019.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su