Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Lazzerini (Ita): chiediamo di regolare sistema dei voli low cost

colonna Sinistra
Mercoledì 13 ottobre 2021 - 15:26

Lazzerini (Ita): chiediamo di regolare sistema dei voli low cost

"Vendono biglietti a prezzo inferiore delle tasse aeroportuali"

Rimini, 13 ott. (askanews) – Le compagnie aeree low cost “offrono biglietti a un prezzo inferiore alle tasse aeroportuali” e visto che “nessuno viaggia gratis vuol dire che i soldi li prendono da altre parti”. Lo ha detto l’amministratore delegato di Ita, Italia trasporto aereo, Fabio Lazzerini, a un dibattito organizzato al Ttg di Rimini. “Questa è una cosa che cominceremo a chiedere di mettere a posto non appena cominceremo a volare”.


“Abbiamo visto un settore che si è affollato e svuotato allo stesso tempo – ha spiegato Lazzerini -. Il fenomeno ‘low cast’ in Italia che deriva da molto lontano, dove si uniscono le debolezze della compagnia locale che ha lasciato oggettivamente tanti spazi non solo alle low cost ma a chiunque avesse voglia di venire nel nostro paese, basti vedere i collegamenti con la Cina: nel 2019 qualsiasi compagnia cinese, anche quella fatta nello scantinato, aveva i diritti per volare in Italia mentre Alitalia aveva i diritti per andare in Cina soltanto tre volte alla settimana”.



“Le low cost hanno preso mercato – ha proseguito -, sicuramente sono diverse da quelle a cui siamo abituati, sono molto solide finanziariamente, molto aggressive, sono finanziate anche dai soldi degli italiani nonostante la nomea sia quella che la compagnia di bandiera ha buttato soldi degli italiani, ma le low cost i soldi non li prendono dagli alberi ma da altre tasche”. Infatti “quando si vede una compagnia offrire biglietti a un prezzo inferiore alle tasse aeroportuali, dato che nessuno viaggia gratis vuol dire che i soldi li prendono da altre parti, di solito da piccoli banner sui loro siti pagati come se fossero banner giganteschi sui siti del marchi più conosciuti e con fondi aeroportuali. Questa è una cosa che cominceremo a chiedere di mettere a posto non appena cominceremo a volare”.


“Le low cost che abbiamo visto arrivare in massa in estate? Se si guardano le pianificazioni di novembre, dicembre e gennaio non è che ne sono rimaste tantissime”, ha concluso.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su