Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Gruppo Felsineo presenta il suo primo bilancio di sostenibilità

colonna Sinistra
Martedì 20 luglio 2021 - 16:22

Gruppo Felsineo presenta il suo primo bilancio di sostenibilità

Amministratore delegato: puntiamo a essere realtà a impatto positivo

Gruppo Felsineo presenta il suo primo bilancio di sostenibilità
Roma, 20 lug. (askanews) – Tradurre concretamente la propria responsabilità sociale d’impresa in un agire sostenibile dal punto di vista economico, sociale e ambientale. E’ l’obiettivo del gruppo Felsineo, attivo nel mercato della mortadella e degli affettati vegetali, che ha avviato un percorso strutturato che ha portato alla pubblicazione del suo primo Bilancio di Sostenibilità. Le priorità di azione sono 4: qualità, benessere e sicurezza alimentare; filiere responsabili; tutela dei dipendenti e impegno verso la comunità; tutela dell’ambiente.


“Il Bilancio di Sostenibilità 2020 rappresenta un punto di partenza nel nostro impegno per la sostenibilità. Siamo consapevoli che il nostro agire, come singoli e come organizzazione, sia in grado di costruire un futuro migliore per le nuove generazioni, come sintetizza il nostro pay off ‘un mondo più verde, un futuro più rosa’. Considerato il notevole livello di coinvolgimento su questi temi da parte dei nostri dipendenti e degli stakeholder, siamo fiduciosi che il prossimo Bilancio possa avvicinarci ulteriormente al nostro obiettivo di diventare una realtà a impatto positivo su comunità e ambiente”, ha commentato Emanuela Raimondi, amministratore delegato di Gruppo Felsineo.



Tra le azioni messe in campo dal gruppo, il lancio dei prodotti 100% vegetali di FelsineoVeg, che ha ulteriormente corrisposto le attuali tendenze di consumo, con referenze prive di proteine animali e senza conservanti. La creazione di filiere 100% italiane, iniziative indirizzate a garantire la sicurezza dei dipendenti sul luogo di lavoro, a promuovere le competenze con iniziative di formazione e ad accrescere il benessere in azienda attraverso programmi di welfare. E ancora la lotta agli sprechi alimentari, la riduzione dei consumi energetici, il contrasto ai cambiamenti climatici e l’uso di packaging sostenibili.


Sotto l’aspetto di compensazione nell’emissione di gas serra e per contrastare gli effetti del cambiamento climatico, è stata attivata un’iniziativa di piantumazione di alberi di cacao in Camerun in collaborazione con Treedom che, oltre ad assorbire CO2, costruiranno fonte di reddito per le popolazioni locali. Puntare a una drastica riduzione della plastica, è infine l’obiettivo degli studi che si stanno effettuando sui package di prodotto. Sulle linee di confezionamento si sta valutando l’utilizzo di plastiche potenzialmente riciclabile al 100%, mentre per le vaschette, su alcune referenze, sono già disponibili soluzioni in carta con oltre l’80% di plastica in meno rispetto alle versioni precedenti.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su