Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Mediaset: da assemblea via libera a trasferimento sede legale in Olanda

colonna Sinistra
Mercoledì 23 giugno 2021 - 14:19

Mediaset: da assemblea via libera a trasferimento sede legale in Olanda

Azioni resteranno quotate a Milano, residenza fiscale resta in Italia

Mediaset: da assemblea via libera a trasferimento sede legale in Olanda
Milano, 23 giu. (askanews) – L’assemblea degli azionisti di Mediaset ha approvato, nella parte straordinaria, la proposta di trasferimento della sede legale ad Amsterdam, in Olanda, da realizzarsi mediante adozione della forma giuridica di una “naamloze vennootschap” regolata dal diritto olandese e di un nuovo statuto. Hanno partecipato all’assemblea azionisti per delega per un numero di azioni pari all’81,81% del capitale. Il 95,57% delle azioni rappresentate ha votato a favore della proposta.


A seguito del trasferimento le azioni Mediaset continueranno a essere quotate alla Borsa Italiana e la residenza fiscale di Mediaset, così come l’amministrazione centrale, rimarranno in Italia.



Gli azionisti che non hanno votato a favore sono legittimati a esercitare il diritto di recesso entro e non oltre 15 giorni dall’iscrizione della delibera assembleare presso il Registro delle Imprese. Il prezzo di liquidazione dovuto agli azionisti che validamente eserciteranno il diritto di recesso è pari a 2,181 euro per azione. L’importo (0,3 euro) del dividendo straordinario andrà a deconto del prezzo di liquidazione: agli azionisti recedenti verrà pertanto riconosciuta la somma di 1,881 euro per azione per cui sia stato esercitato il diritto di recesso. L’efficacia dell’esercizio del diritto di recesso e il procedimento di liquidazione delle azioni sono condizionati al perfezionamento del trasferimento, a sua volta subordinato all’avveramento (o alla rinuncia, a seconda dei casi) delle condizioni sospensive, inclusa quella relativa all’ammontare da pagare da parte della società agli azionisti che abbiano esercitato il diritto di recesso, che non dovrà essere superiore a 120 milioni di euro.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su