Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Lazio, Bankitalia: Covid ha punito commercio, turismo, ristorazione

colonna Sinistra
Venerdì 18 giugno 2021 - 15:00

Lazio, Bankitalia: Covid ha punito commercio, turismo, ristorazione

Sul 2021 imprese attendono ripresa, ma meno forte nel terziario

Roma, 18 giu. (askanews) – L’impatto della crisi Covid sulle imprese del Lazio “è stato profondo e diffuso tra tutti i settori, sebbene ne abbiano risentito in misura maggiore le aziende dei comparti del commercio, alberghiero e della ristorazione, penalizzate dalle misure restrittive introdotte per ridurre i contagi e dal forte ridimensionamento dei flussi turistici”. Lo rileva la Banca d’Italia nel rapporto “L’economia del Lazio”.


Questa dinamica, a fronte di altri settori che sono stati meno colpiti, potrebbe aver contribuito all’accentuazione della disuguaglianza sui redditi da lavoro lo scorso anno, su cui nel Lazio l’indice Gini è salito di 0,36 punti, in linea con la media nazionale. Questo dato, peraltro, non considera alcuni meccanismi di integrazione al reddito, come la cassa integrazione, che possono aver mitigato l’aumento di disuguaglianza.



Sempre lo scorso anno esportazioni e investimenti sono diminuiti. Per il 2021, dice Bankitalia, le imprese si attendono una forte ripresa, meno diffusa tuttavia tra le aziende del terziario. Nel corso del 2020 l’indebitamento è aumentato notevolmente, risentendo dell’ingente fabbisogno di liquidità emerso con la crisi sanitaria e di alcune operazioni straordinarie di grandi gruppi.


I prestiti, sostenuti dalle misure straordinarie di sostegno alla liquidità e al credito, sono stati in larga parte utilizzati per finanziare il capitale circolante. Anche grazie agli interventi governativi di moratorie e garanzie, si legge, le condizioni di offerta del credito sono risultate distese e accomodanti.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su