Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Whirlpool, Re David: lotteremo finché non ci sarà soluzione

colonna Sinistra
Lunedì 31 maggio 2021 - 12:41

Whirlpool, Re David: lotteremo finché non ci sarà soluzione

Segretaria Fiom a Napoli: elettrodomestico asset strategico

Whirlpool, Re David: lotteremo finché non ci sarà soluzione
Napoli, 31 mag. (askanews) – “L’elettrodomestico è un asset strategico nel nostro Paese. I lavoratori continueranno a stare insieme e a mobilitarsi fino a quando non ci sarà una soluzione per lo stabilimento di Napoli”. Così Francesca Re David, segretaria generale Fiom-Cgil intervenendo all’iniziativa organizzata dal Cral Whirlpool di Napoli a due anni dall’inizio delle vertenza.


“Voglio ringraziare le lavoratrici e i lavoratori di Napoli per la tenacia che hanno dimostrato in questi due anni di vertenza e di lotta contro l’arroganza della multinazionale, insieme al sostegno del sindacato nazionale e locale. Quella di Whirlpool è una vertenza emblematica per tutto il Paese e in particolare per il Sud. Le multinazionali – ha aggiunto – non possono pensare di prendere le risorse pubbliche e poi andarsene chiudendo gli stabilimenti in Italia, sulla base di scelte che nulla hanno a che vedere con la qualità delle produzioni e con l’andamento di mercato”.



“Le risorse che verranno date alle imprese attraverso il Pnrr devono essere vincolate, non ci può essere nessun piano di resilienza che non parta dalla tutela del lavoro e dalla valorizzazione della fabbriche. Nel Mezzogiorno le imprese nella gran parte stanno lì grazie a investimenti pubblici, come nel caso di Whirlpool. E’ grazie alle lavoratrici e ai lavoratori se lo stabilimento di Napoli è ancora aperto. Al Governo chiediamo di individuare una soluzione per valorizzare le professionalità e competenze delle lavoratrici e dei lavoratori, richiamando Whirlpool alle proprie responsabilità”, ha concluso Re David.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su