Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Renault Mobilize, a Bergamo primo sharing gestito da concessionari

colonna Sinistra
Mercoledì 5 maggio 2021 - 19:35

Renault Mobilize, a Bergamo primo sharing gestito da concessionari

La Oberti che ha acquistato e gestirà 45 Zoe elettriche
Renault Mobilize, a Bergamo primo sharing gestito da concessionari

Milano, 5 mag. (askanews) – Mobilize, il marchio Renault per lo sharing e lo sviluppo di ecosistemi energetici sostenibili, lancia a Bergamo il primo car sharing 100% elettrico gestito da un suo concessionario, il gruppo Oberti che ha acquistato 45 Zoe E-Tech Electric, 35 per Bergamo e 10 per 4 Comuni limitrofi (Seriate, Brembate, Orio al Serio e Lallio). Dopo il debutto a Bergamo altre 8 concessionarie Renault sono pronte a lanciare il servizio a breve.

“Il Gruppo Renault è leader del car sharing elettrico con circa 10.000 veicoli elettrici disponibili nella maggior parte delle capitali europee, di cui 1.800 in Italia che rappresenta il secondo mercato dopo la Francia. L’Italia è uno dei paesi più dinamici nell’adottare lo sharing e crediamo che questo continuerà nei prossimi anni grazie anche al coinvolgimento dalla rete dei concessionari”, ha detto Vincent Carré, Car-Sharing Operations Director di Mobilize.

La modalità di sharing è “station based round trip” che, a differenza del free floating, prevede la riconsegna della vettura nello stesso parcheggio in cui viene prelevata. I parcheggi o basi sono 20, dislocate in aree strategiche della città. Delle ricariche e della gestione delle Zoe si occuperà la concessionaria Oberti. Il servizio che si basa sulla piattaforma glide.io, è gestito tramite app che sarà disponibile a giugno quando il servizio sarà completamente operativo. La Fra.Mar si occuperà invece della sanificazione delle Zoe.

“Come Amministrazione lavoriamo da tempo per divenire una città all’avanguardia nei temi della mobilità sostenibile, è chiaro che questa ‘prima’ di Renault consente di proseguire lungo questo percorso di crescita”, ha dichiarato il sindaco Giorgio Gori. Bergamo è fra le prime città ad utilizzare autobus elettrici e ha introdotto bici e monopattini per la micromobilità. “In tempi relativamente brevi contiamo di lanciare un’app che integri tutti i servizi comunali di mobilità sostenibile. L’integrazione con i servizi privati è più complicata, ma lavoreremo per trovare un accordo”, ha detto l’assessore alla Mobilità, Stefano Zenoni.

Il costo dello sharing è di 10 euro l’ora con 50 km di percorrenza, ogni km extra costa 20 centesimi. La Zoe si può tenere da un minimo di mezz’ora a un massimo di 7 giorni, con una tariffa giornaliera di 50 euro. “Abbiamo fatto l’investimento perché crediamo nell’innovazione e vogliamo diffondere la conoscenza dell’elettrico. Per essere sostenibile abbiamo calcolato che ogni auto dovrebbe essere affittata per due ore al giorno”, ha detto Omar Oberti.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su