Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Nasce Free2Move eSolutions, jv fra Stellantis e Engie Eps

colonna Sinistra
Martedì 4 maggio 2021 - 16:27

Nasce Free2Move eSolutions, jv fra Stellantis e Engie Eps

Obiettivo accelerare la transizione verso la e-mobility
Nasce Free2Move eSolutions, jv fra Stellantis e Engie Eps

Milano, 4 mag. (askanews) – Dall’impianto Vehicle-to-Grid (V2G) di Mirafiori, a Torino, frutto della collaborazione che lega dal 2017 prima Fca (e quindi Stellantis) con Engie Eps, il presidente esecutivo Carlalberto Guglielminotti e il Ceo Roberto Di Stefano hanno annunciato l’avvio di Free2Move eSolutions, creata per accelerare la diffusione della mobilità elettrica. Al closing dell’operazione, avvenuto lunedì 3 maggio, è seguito il primo Cda di Free2Move eSolutions composto da 6 membri: Carlalberto Guglielminotti, Roberto Di Stefano, Brigitte Courtehoux e Davide Mele di Stellantis e Luigi Michi e Giovanni Ravina di Engie Eps.

Come illustrato sul sito della nuova società lanciato oggi, le attività, i progetti e i prodotti offerti da Free2Move eSolutions sono numerosi e diversificati. Si passa dalla easyWallbox – ricarica domestica plug&play di semplice installazione, adatta ad un uso privato – alla eProWallbox, un dispositivo di ricarica intelligente, flessibile e connesso che funziona fino a 22 kW e consente agli utenti e ai gestori di flotte il controllo in modo semplice e da remoto attraverso una piattaforma digitale. La ePublic è perfetta per l’installazione all’aperto in ambienti pubblici e semi-pubblici, mentre la eFleet – fornendo ricarica rapida e servizi V2G ad automobili, bus e camion elettrici con un unico prodotto – porta la flessibilità al massimo. I prodotti eFast consentiranno la ricarica rapida – fino a 100 chilometri in meno di 30 minuti – coniugando innovazione tecnologica e sostenibilità utilizzando second-life-battery provenienti dal settore automobilistico: sono la soluzione ideale per stazioni di servizio, hotel, edifici commerciali e piccole flotte di veicoli elettrici. E ancora ePost CityWay, la soluzione brevettata di ricarica rapida che sfrutta le infrastrutture esistenti di tram e filobus per offrire ricarica in contesti urbani dove la trasformazione della rete è impossibile.

“Free2Move eSolutions è il punto di incontro tra il mondo dell’energia e quello dell’automotive”, ha detto Carlalberto Guglielminotti. “Teniamo presente – ha aggiunto – che circa il 30% delle auto in Europa sarà elettrico entro il 2030. Ciò significa 30 milioni di veicoli ibridi e full electric che dovranno essere ricaricati, richiedendo 900 gigawatt di energia. Per intenderci, questa potenza corrisponde al 70% della capacità totale che sarà distribuita in Europa entro il 2030 e a 18 volte la potenza massima di picco della rete italiana. Quindi, la mobilità elettrica non è sostenibile senza dispositivi di ricarica innovativi, che possano trasformare i veicoli in strumenti idonei, non solo all’assorbimento, ma anche alla fornitura di energia al sistema”.

“Free2Move eSolutions non vuole essere un fornitore tradizionale, ma diventare qualcosa di più, accelerare la transizione energetica e divenire il punto di riferimento nel settore”. Di Stefano ha poi parlato della tecnologia vehicle to grid (V2G): “Si tratta di una tecnologia basata sulla gestione della ricarica bidirezionale grazie alla quale le auto elettriche vengono trasformate in una enorme ‘batteria mobile’ che interagisce con la rete in modo intelligente. In pratica, durante le ore di minor consumo, le nuove 500 assorbono energia e si ricaricano, poi quando la domanda aumenta, restituiscono energia alla rete”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su