Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Grana Padano: in 2020 produzione +2,2%, export +3,4%

colonna Sinistra
Giovedì 29 aprile 2021 - 18:21

Grana Padano: in 2020 produzione +2,2%, export +3,4%

Boom consumi a +6,4%, bene sia in italia sia all'estero
Grana Padano: in 2020 produzione +2,2%, export +3,4%

Roma, 29 apr. (askanews) – La pandemia non ferma il Grana Padano, che si conferma il prodotto DOP più consumato al mondo con un totale di 5.255.451 forme prodotte pari al +2,2% rispetto al 2019. 2.112.870 forme (da 37 kg) sono state destinate all’export che registra così una crescita del +3,4%. Il vero boom riguarda i consumi retail in Italia, dove Grana padano è cresciuto del +6,4% e dell’1,5% negli altri canali, con 2.900.000 forme vendute in Italia, pari al 59% del totale.

“Rimanere in casa ha favorito e compensato ciò che si è perso nella ristorazione e i consumi sono andati decisamente bene sia in Italia che all’estero. Il 2020 è stato quindi un anno che ci ha dato buoni risultati sui consumi complessivi ma che speriamo di non rivivere, anzi di tornare quanto prima alla normalità perché, al di là dei buoni risultati economici, ha portato con sé dolori, preoccupazioni e gravi lutti”. Con queste parole Renato Zaghini, presidente del Consorzio Tutela Grana Padano, fotografa l’andamento del Grana Padano nel 2020 durante l’assemblea generale del Consorzio che per la seconda volta nella sua storia si è tenuta online a causa della normativa che regola la fase di emergenza sanitaria attualmente in corso.

“Con questi numeri il Grana Padano si conferma il più importante player di latte italiano, consolidando altresì la sua posizione di prodotto DOP più consumato al mondo – conferma Stefano Berni, Direttore Generale del Consorzio Grana Padano – Numeri che ci consentono di guardare al futuro con speranza e di impostare l’agenda del prossimo quadriennio (2021-2024) sulla base di tre parole d’ordine: sostenibilità ambientale, benessere animale e salubrità”.

Nel corso dell’assemblea è stato illustrato il percorso quadriennale 2021-2024 del Consorzio, che ha l’ambizione di fare accrescere i consumi da un minimo del +11% fino al desiderato +24%, ricordando che il trend consumi degli ultimi dieci anni si è attestato su un eccellente +2,1% annuo. “L’obiettivo è superare, entro la fine del 2024, i 6 milioni di forme prodotte per consolidare ulteriormente la leadership quantitativa mondiale – annuncia il presidente Zaghini – Una sfida ambiziosa per il futuro, da realizzare attraverso un percorso nuovo, moderno e ambizioso che ci consenta di continuare ad essere sempre di più il prodotto DOP più consumato al mondo”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su